Modulistica esami di stato

Ai sensi della Legge 183/2011, i certificati non possono essere prodotti agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi.

In particolare è previsto che "Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori dei pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000" (autocertificazioni).
Sulle certificazioni da produrre ai soggetti privati sarà apposta, a pena di nullità, la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

Il Politecnico di Bari rilascerà esclusivamente certificati in bollo, validi ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati (vedasi Circolare dell’Agenzia delle Entrate)
Occorrerà sempre una marca da bollo del valore legale per la domanda e una marca da bollo del valore legale per ogni certificato. Il valore legale attuale è 16 €.

AUTOCERTIFICAZIONI

Tutte le Pubbliche Amministrazioni e i privati gestori di pubblici servizi sono obbligati ad accettare le autocertificazioni, pena la violazione dei doveri di ufficio. Si distinguono in:

  • Dichiarazioni sostitutive di certificazione (art. 46 DPR 445/2000), relative a stati, qualità personali e fatti, espressamente previsti dalla legge;
  • Dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà (art. 47 DPR 445/2000): relative a stati, qualità personali e fatti, anche relative ad altri soggetti, di cui l’interessato è a diretta conoscenza e che non rientrano tra quelli oggetto dell’art. 46.

Le autocertificazioni comportano una diretta responsabilità del dichiarante in merito al contenuto delle dichiarazioni e sono soggette ai controlli di veridicità delle Pubbliche Amministrazioni.