Prevenzione della Corruzione

Art. 43, c. 1, D. Lgs. n. 33/2013 


Il dott. Crescenzo Antonio Marino, direttore generale, è stata nominato, con D.R.n. 3/2018, Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (responsabiletrasparenza@poliba.it)

Piani Triennali per la Prevenzione della Corruzione - PTPC
Il Piano integrato risponde ai contenuti previsti per il:

  • Piano della Performance
  • Piano triennale di prevenzione della corruzione (sez. 3)
  • Piano triennale per la trasparenza e l'integrità (sez. 4)

Regolamenti per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità
Relazione del Responsabile della Prevenzione della corruzione
Provvedimenti adottati dall'A.N.A.C. ed atti di adeguamento a tali provvedimenti
Atti di accertamento delle violazioni


Formazione ai fini della prevenzione della corruzione
Piano per la formazione del personale ai fini della prevenzione della corruzione 2014-2015

Tutela del dipendente che segnala illeciti (WHISTELBLOWING)
L’art. 54bis del d.lgs. 165/2001 (introdotto ex art. 1, co. 51, L. 190/2012) prevede la tutela del Whistleblower, ossia del pubblico dipendente che denuncia all’autorità giudiziaria/Corte dei Conti ovvero riferisce al proprio superiore gerarchico condotte illecite/irregolarità di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro. Le segnalazioni in tal senso vanno effettuate per iscritto e devono essere debitamente circostanziate e qualificate; vanno quindi involtrate in busta chiusa al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza del Politecnico di Bari al seguente indirizzo: Politecnico di Bari, via Amendola 126/B 70126 Bari, ed in calce dovrà essere riportata la seguente dicitura “Segnalazione di illecito”. Tale accorgimento permetterà alla missiva di essere facilmente individuata e consegnata direttamente al RPCT così come pervenuta. La gestione delle segnalazioni è affidata allo stesso RPCT ed, eventualmente, ad un ristrettissimo nucleo di personale individuate dal RPCT, personale che è tenuto a rispettare l’obbligo di riservatezza, la cui violazione potrà comportare l’irrogazione di sanzioni disciplinari.

Modulo per la segnalazione