Amministrazione

Scannerizza il codice QR per recuperare i contatti del personale.

Claudia Vitone

Qualifica:
Professori Associati
SSD:
ICAR/07
Telefono:
+390805963708
Fax:
Email:
Indirizzo e-mail
Struttura di appartenenza:

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2016/2017

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
GEOTECNICA AMBIENTALE + COMPLEMENTI DI GEOTECNICAINGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO (D.M. 270/04)AMBIENTE E TERRITORIO
FONDAZIONIINGEGNERIA CIVILE (D.M. 270/04)comune

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2015/2016

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
GEOTECNICA AMBIENTALE + COMPLEMENTI DI GEOTECNICAINGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO (D.M. 270/04)AMBIENTE E TERRITORIO

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2014/2015

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
GEOTECNICAINGEGNERIA EDILE (D.M.270/04)comune
GEOTECNICA AMBIENTALE + COMPLEMENTI DI GEOTECNICAINGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO (D.M. 270/04)AMBIENTE E TERRITORIO

Orario di Ricevimento

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Mercoledì 13:30 15:30Taranto
Note:
Venerdì 13:30 15:30TARANTO
Note:
Curriculum vitae
attività scientifica, didattica e professionale



INDICE


SEZIONE INTRODUTTIVA: CURSUS E PROFILO SCIENTIFICO 3

S1-SEZIONE 1: POSIZIONE ACCADEMICA ED INCARICHI ISTITUZIONALI 10
- Posizione accademica
- Incarichi istituzionali

S2-SEZIONE 2: FORMAZIONE 12
- Titoli di studio ed accademici
- Premi e riconoscimenti, keynote e guest lectures/state-of-the-art presentations


S3-SEZIONE 3: ATTIVITÀ DI RICERCA 16
- Tutoraggio di dottorato
- Partecipazione a progetti di ricerca nazionali ed internazionali, attività di responsabilità e coordinamento tecnico e scientifico
- Valutazione di articoli per riviste scientifiche
- Collaborazioni scientifiche internazionali
- Commissioni esaminatrici all’estero
- Memberships, organizzazione e coordinamento di attività scientifiche
- Presentazioni orali
- Produzione scientifica

S4-SEZIONE 4: ATTIVITÀ DIDATTICA 36
- Attività didattica universitaria da professore a contratto
- Attività didattica universitaria da ricercatore
- Collaborazioni didattiche
- Attività didattica in Master e corsi di aggiornamento professionale

S5-SEZIONE 5: ATTIVITÀ PROFESSIONALE 39

S6-SEZIONE 6: ALTRE ATTIVITÀ 41

ALLEGATO 1: TESI DI LAUREA SEGUITE A.A. 2002-2016 38

CLAUDIA VITONE
Nata a Bari il 6 Maggio 1975.
Professore Associato Geotecnica (ICAR07)
DICATECh – Politecnico di Bari
Via E. Orabona, 4, 70125 – BARI – ITALIA
Tel. : +39 3391610977; c.vitone@poliba.it

Lingue: Inglese, Francese, Russo.



SEZIONE INTRODUTTIVA: CURSUS E PROFILO SCIENTIFICO

ANNI 2005-2012 – POST DOTTORATO
Dopo aver conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Geotecnica orientata alla Salvaguardia del Territorio (ICAR/07) presso il Politecnico di Bari con una tesi dal titolo Comportamento meccanico di argille da intensamente a mediamente fessurate nel 2005 (Tutor: Prof.ssa Federica Cotecchia), durante il post-dottorato è stata borsista post-doc (2006-2010) e poi assegnista (2010-2012) presso il Politecnico di Bari, Research Fellow presso il Laboratoire 3SR dell’Université Joseph Fourier, Grenoble (Francia) nel 2008 e presso la University of Strathclyde (Glasgow, UK) nel 2011. Nel 2011 si qualifica come Maitre de Conférence in Francia nella sezione 60 - Mécanique, génie mécanique, génie civil. [Per maggiori dettagli si veda la Sez. 1 del presente documento]. La ricerca di questi anni è stata finanziata nell’ambito di diversi Progetti di Ricerca Nazionali tra cui due Progetti PRIN, un Progetto Strategico della Regione Puglia, oltre a Borse di Ricerca [§ S2]. Ha supportato il gruppo di Geotecnica del Politecnico di Bari per l’organizzazione di Convegni, Workshop e Seminari nel Settore. In questi anni, ha pubblicato 3 articoli in Riviste Internazionali e 7 articoli in atti di Congressi Internazionali [§ S3]. Dal 2007 ha tenuto continuativamente un insegnamento di Geotecnica (6 crediti) come Professore a Contratto presso le sedi di Bari e Foggia del Politecnico di Bari oltre ad aver collaborato alla didattica con i docenti del Politecnico di Bari per diversi insegnamenti afferenti al Settore. È stata relatrice o correlatrice di Tesi di Laurea quinquennali, specialistiche e Tesi di Laurea triennale in Geotecnica [§§ S4 ed Allegato 1].


ANNI 2012-2016 – da RICERCATORE e PROFESSORE ASSOCIATO DI GEOTECNICA (SSD ICAR07)
Nel 2012 diventa Ricercatore Universitario nel Settore Scientifico Disciplinare ICAR/07 Geotecnica - presso l’allora II Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari – sede di Taranto e nel 2014 si abilita alla funzione di Professore Associato di Geotecnica (SSD ICAR/07). È Coordinatore ERASMUS per l’Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Bari [§ S1]. Nel 2016 diventa Professore Associato nel Settore Scientifico Disciplinare ICAR/07 Geotecnica presso il Politecnico di Bari.
È membro del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in Rischio e Sviluppo Ambientale, Territoriale ed Edilizio del Politecnico di Bari nell’ambito del quale è tutore di due dottorandi ed è stata Commissario straniero per due posti permanente da Maitre de Conférence presso l’Université Joseph Fourier di Grenoble e l’Université Grenoble Alpes di Grenoble. Ha la responsabilità scientifica di alcuni contratti e collaborazioni di ricerca ed ha curato, per gli aspetti scientifici e tecnici, l’organizzazione di due Summer School tenutesi presso il Politecnico di Bari in collaborazione con Università straniere. È attualmente impegnata nelle attività per la bonifica e messa in sicurezza dei sedimenti sottomarini contaminati del Mar Piccolo nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tra il Politecnico di Bari e ed il Commissario Straordinario per le Bonifiche, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto. È stata componente del comitato tecnico di del 12th International Symposium on Landslides nell’ambito del quale ha curato il coordinamento di una visita tecnica [§ S3]. Dal 2012 ha tenuto il compito didattico di Complementi di Geotecnica (6 CFU) presso la sede di Taranto del Politecnico di Bari e dal 2016 è titolare del Corso di Fondazioni presso il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile del Politecnico di Bari. È stata relatrice oltre 70 di Tesi di Laurea Magistrale e Tesi di Laurea triennale in Geotecnica [§§ S4 ed Allegato 1] ed è autore di oltre 50 articoli su Congressi e Riviste scientifiche. Ha tenuto interventi, seminari e lezioni ad invito in numerose Università straniere ed in Convegni di rilevanza internazionale in Italia ed all’estero. Nel seguito si descrivono le principali tematiche della produzione scientifica. Per l’elenco di dettaglio delle pubblicazioni si faccia riferimento alla Sezione 3 del presente documento.

1) Analisi sperimentale ed inquadramento teorico delle proprietà fisiche e del comportamento meccanico di terreni naturali per la definizione di modelli costitutivi.
(§ S3: articoli 5, 11-15, 19-22, 25-27, 29, 32-33, 35-36, 41, 44-45, 47)
Caratterizzazione fisica e meccanica delle argille fessurate
L’attività di ricerca si è basata sullo sviluppo di sperimentazione avanzata in laboratorio alla scala dell’elemento di volume e sull’uso degli strumenti teorici della meccanica del continuo per l’interpretazione dei risultati delle prove meccaniche. Tale interpretazione è stata svolta alla luce della meccanica dello stato critico, che ha storicamente condotto alla definizione dei primi modelli elasto-plastici ad incrudimento isotropo per i terreni. I risultati della ricerca hanno contribuito all’inquadramento della meccanica dei terreni a grana fine fessurati. In particolare, oggetto della ricerca sono le argille strutturalmente complesse, quali ad esempio quelle appenniniche, rese tali dagli intensi processi tettonici che, scompaginandone la struttura, ne hanno estremamente impoverito le proprietà meccaniche. La ricerca ha contribuito a definire l’influenza della fessurazione sul comportamento meccanico delle argille, attraverso indagini dal livello micro al livello meso su argille campionate in diversi siti e caratterizzate da pattern di fessurazione differenti (Senerchia, AV; Santa Croce di Magliano, CB; Melfi, PZ; San Giuliano di Puglia, CB). Sulla base di tali analisi e dei risultati delle prove meccaniche la ricerca ha condotto alla definizione di una carta di caratterizzazione della fessurazione che raccoglie le caratteristiche strutturali maggiormente influenti sulla risposta meccanica del materiale. In tal modo, ad ogni argilla oggetto di studio si è potuta associare una carta d’identità della fessurazione selezionando dalla carta generale i caratteri più efficacemente rappresentativi della struttura. L’interpretazione dei dati sperimentali alla luce delle diverse carte d’identità della fessurazione delle argille oggetto di studio ha messo in evidenza che esse esibiscono un comportamento meccanico simile in compressione ed al taglio. Tale quadro comune appare ancora interpretabile secondo la meccanica dello stato critico se si tiene conto della fessurazione come nuova variabile interna che agisce sulla sensitività del materiale riducendola anche rispetto a quella dell’argilla ricostituita. La sperimentazione ha, dunque, consentito di individuare gli ingredienti necessari che modelli elasto-plastici per terreni strutturati devono possedere per poter riprodurre con sufficiente affidabilità ed accuratezza il comportamento meccanico di terreni tanto complessi.
Evoluzione dei processi di localizzazione della deformazione in argille fessurate
Parte della ricerca è stata indirizzata all’analisi dell’evoluzione dei processi di localizzazione della deformazione in argille fessurate sottoposte a taglio. In particolare, C. Vitone ha svolto prove biassiali su argille diversamente fessurate ed ha interpretato i risultati con la tecnica di correlazione digitale di immagini (Digital Image Correlation, DIC). La sperimentazione ha consentito di stabilire quali devono essere le condizioni del fattore orientazione della fessurazione e le dimensioni dei provini (variabili per ogni argilla in funzione della sua carta d’identità della fessurazione) perché la fessurazione preesistente non influenzi il processo di localizzazione della deformazione che, di fatto segue andamenti simili a quelli osservati per terreni non fessurati. Su alcuni provini di argille scagliose, C. Vitone ha anche effettuato scansioni tomografiche ai raggi X, al fine di indagare se è possibile osservare in 3D il pattern delle fessure e la sua evoluzione sotto carico. Una parte della ricerca è stata condotta presso l’Université Joseph Fourier di Grenoble in Francia (in collaborazione con il prof. Cino Viggiani ed il dott. Jacques Desrues) e presso l’Università di Lund in Svezia (prof. Stephen Hall)
Effetto delle dimensioni dei provini sul comportamento meccanico delle argille fessurate
L’effetto della dimensione dei provini sul comportamento meccanico delle argille fessurate è stato studiato attraverso l’esecuzione di prove stress-path e prove biassiali su provini di dimensioni diverse. Tale ricerca ha consentito di definire l’esistenza e le dimensioni (variabili per ogni argilla in funzione della sua carta d’identità della fessurazione) di un REV qualitativo (Q-REV) e di un REV quantitativo, solo quest’ultimo capace di rappresentare qualitativamente e quantitativamente il trend di comportamento del materiale.

2) Caratterizzazione geo-meccanica di contesti strutturalmente complessi e geositi.
(§ S3: articoli 9-10, 6, 15, 38, 51)
La ricerca ha definito metodiche di caratterizzazione geo-meccanica di versanti sede di formazioni strutturalmente complesse, quali i depositi di Flysch e di argille fortemente fessurate estesamente affioranti nell’Appennino Meridionale (aree sede dei siti di studio: alta valle dell’Ofanto, alta valle del Sele, Appennino Dauno pugliese e molisano). La caratterizzazione è stata basata su indagini litostratigrafiche condotte a mezzo di sondaggi a carotaggio continuo, rilievi geomorfologici, caratterizzazione meccanica dei litotipi in laboratorio, prove in sito (CPT e SPT) e monitoraggi piezometrici. La metodologia sviluppata ha costituito un contributo alla semplificazione della modellazione geotecnica nei contesti strutturalmente complessi di riferimento. Tali modelli geotecnici si sono rivelati utili strumenti di riferimento per la valutazione della vulnerabilità di strutture ed infrastrutture esistenti (edifici strategici a Bovino e Volturino, condotta dell’acquedotto pugliese in località Pisciolo a Melfi).

3) Processi di instabilità dei pendii.
(§ S3: articoli 1-2, 4, 9-10, 18, 23-24, 28, 31, 37, 42-43, 50)
C. Vitone ha collaborato con la prof.ssa F. Cotecchia del Politecnico di Bari e con alcuni ricercatori di diversi settori scientifico-disciplinari (geologia, pianificazione territoriale, topografia, scienza e tecnica delle costruzioni) del Politecnico di Bari e del CNR-IRPI di Bari per la messa a punto di una metodologia di valutazione del rischio da frana a scala da media (locale) a piccola (regionale) per la pianificazione dei centri urbani minori in zone di catena. Lo studio ha portato alla definizione di una metodologia di valutazione del rischio a scala regionale che contemplasse la valutazione sia della pericolosità sia della vulnerabilità su base deterministica. Per lo sviluppo della ricerca, si è fatto riferimento al sub-Appennino Dauno che, per quanto sede di assetti geostrutturali complessi, si è rivelato territorio omogeneo da un punto di vista geomeccanico. L’approccio adottato, infatti, è stato imperniato su una lettura del territorio preminentemente basata sulla meccanica dei materiali. In tale ricerca, C. Vitone è stata responsabile dell’analisi e interpretazione dei dati fisici e meccanici di tutti i materiali complessi affioranti nell’area del subappennino dauno, sulla base sia di dati raccolti da fonti esistenti sia di risultati originali di nuove indagini sperimentali. Lo studio ha consentito di sintetizzare e classificare il territorio in pochi assetti meccanici rilevanti nell’interpretazione delle fenomenologie di dissesto. La modellazione del pendio ha, quindi, preso le mosse dalla caratterizzazione geo-meccanica del versante, basata su un’adeguata sintesi geotecnica degli assetti lito-stratigrafici, degli assetti piezometrici e dei parametri meccanici. Sulla base di tale caratterizzazione e, se disponibili, di dati di monitoraggio degli spostamenti, per alcuni siti pilota (Bovino (Fg), Volturino (Fg), Pisciolo (Pz)), coerentemente con la metodologia, all’inquadramento su base fenomenologica del meccanismo di frana, sono seguite modellazioni o con il metodo dell’equilibrio limite o con analisi numeriche agli elementi finiti.

4) Interazione terreno struttura: analisi del danneggiamento da frana su strutture esistenti e cedimenti indotti dallo scavo di gallerie
(§ S3: articoli 3, 16-17, 38, 46, 48, 51)
La ricerca riguarda la previsione dei cedimenti in fondazione indotti da frana su strutture esistenti. Lo studio è svolto in collaborazione con ricercatori di Tecnica delle Costruzioni del Politecnico di Bari. Nell’ambito della ricerca, C. Vitone ha contribuito alla messa a punto di schede per la valutazione speditiva su scala territoriale del danneggiamento da frana. Alla scala del sito, ha svolto calcoli dei cedimenti di I livello su strutture strategiche estremamente danneggiate ubicate in aree in frana. Il calcolo, supportato da una dettagliata caratterizzazione geomeccanica dei terreni complessi in fondazione nonché da informazioni di dettaglio sulla struttura fornite dai ricercatori di tecnica delle costruzioni, ha portato quantomeno ad escludere che, in molti casi, il cedimento sia imputabile al semplice scarico gravitazionale. Dall’analisi delle schede di vulnerabilità compilate per alcuni comuni, dalla conoscenza dei caratteri geomeccanici dei terreni presenti nell’area oggetto di studio e dai risultati delle analisi di interazione terreno-struttura, sono emerse alcune considerazioni utili alla redazione di linee guida rivolte alla progettazione geotecnica in zone franose.
La ricerca nell’ambito dei cedimenti indotti su strutture esistenti dallo scavo di gallerie in area urbana è stata svolta in collaborazione con il prof. A. Amorosi del Politecnico di Bari. In particolare, parte dello studio è stato dedicato ad esplorare attraverso analisi numeriche l’accordo tra i profili di cedimento indotti dallo scavo di una galleria nella circostanza in cui, in corrispondenza del piano campagna, siano presenti un edificio a più piani oppure una trave dotata di caratteristiche di rigidezza equivalenti, rispettivamente valutate con gli approcci proposti da Potts e Addenbrooke (1997) e da Meyerhof (1953).

La produzione scientifica più recente - di cui si discute nel seguito – riguarda due temi di ricerca avviati dopo la presa di servizio come ricercatore ed al cui sviluppo la sottoscritta si è impegnata in questi anni svolgendo gran parte della sperimentazione presso il Laboratorio Geotecnico della sede di Taranto del Politecnico di Bari. È a questo fine che, in questi anni, C. Vitone si è dedicata allo sviluppo del succitato Laboratorio sia per l’implementazione di nuove strumentazioni ed attrezzature, anche non convenzionali, sia perché lo stesso potesse ospitare prove su sedimenti contenenti elevati livelli di contaminazione. Inoltre, si è occupata, in collaborazione con i Ricercatori di Misure del Politecnico di Bari, dello sviluppo di un nuovo sistema di acquisizione per tutte le strumentazioni in dotazione al Laboratorio di Geotecnica della sede di Taranto, che sostituisse quello commerciale presente e fosse più versatile ed adatto alle esigenze della ricerca. La parte della ricerca maggiormente riguardante gli aspetti geochimici è stata condotta presso l’ETH di Zurigo (in collaborazione con il prof. Alexander Puzrin ed il dott. Michael Ploetze) ed è tuttora in corso. I risultati di questi studi hanno contribuito all’avvio di un Accordo di Collaborazione tra il Politecnico di Bari ed il Commissario Straordinario per le Bonifiche, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto, dott.ssa Vera Corbelli (responsabile scientifico per l’unità di geotecnica: prof.ssa Federica Cotecchia).

5) Effetto dell’utilizzo di additivi e della salinità dell’acqua sul comportamento meccanico dei sedimenti sottomarini.
(§ S3: articoli 7-8, 30)
La ricerca, svolta in collaborazione con il prof. Antonio Federico, riguarda l’effetto dell’aggiunta di calce e cemento sulle caratteristiche fisiche e meccaniche dei sedimenti provenienti dal Porto di Taranto. Obiettivo dello studio, in parte finanziato dall’Autorità Portuale di Taranto, è quello di verificare la possibilità di trattare i sedimenti dragati per riusarli come sottofondo di banchine portuali. In particolare, si è studiato l’effetto di diverse percentuali di additivo e del tempo di maturazione sulle principali caratteristiche geotecniche di questi materiali. I risultati sperimentali hanno condotto alla definizione di una metodologia che consente di fornire una prima previsione di tali effetti sui limiti di Atterberg e sulle caratteristiche di compressibilità dei sedimenti. In particolare, il comportamento in compressione del sedimento trattato è stato analizzato per confronto con quello della stessa argilla quando ricostituita in laboratorio, secondo l’approccio classico introdotto in letteratura da Burland (1990). In tal modo, si è potuto osservare che, nonostante il sedimento trattato sia un materiale a struttura artificiale, per le specifiche condizioni al contorno che sono state oggetto di studio (contenuto di additivi, condizioni di caricamento, tempi di maturazione), il suo comportamento in compressione è del tutto simile a quello osservato in terreni a grana fine naturali con struttura a sensitività superiore all’unità.

6) Caratterizzazione geotecnica di sedimenti sottomarini contaminati.
(§ S3: articoli 6, 39-40, 52)
Questa ricerca è stata finanziata da ARPA PUGLIA nel 2013 con lo scopo di fornire una prima caratterizzazione geotecnica dei sedimenti superficiali contaminati presenti nel I Seno del Mar Piccolo. Le attività sono state svolte in collaborazione con i ricercatori di Geologia dell’Università di Bari e di Chimica del CNR-IAMC di Taranto. Il contesto ambientale che caratterizza le aree che si affacciano sul Mar Piccolo e Mar Grande di Taranto risulta alquanto complesso, a causa della significativa presenza di attività industriali. Le indagini di caratterizzazione ambientale condotte nei primi due metri dei sedimenti sottomarini dei siti succitati, nel 2005 e nel 2010, hanno evidenziato una significativa presenza di inquinanti inorganici ed organici. Le forti criticità ambientali hanno, dunque, reso necessario l’inserimento della città di Taranto tra le aree ad elevato rischio ambientale (nel 1990, con reiterazione nel 1997) e tra i Siti di Interesse Nazionale (S.I.N.) individuati dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio (Legge 426/98 e D.M. 10 Gennaio 2000).
In questo contesto, C. Vitone si è occupata, in collaborazione con il prof. A. Federico e la prof. F. Cotecchia, di progettare e far eseguire una campagna geognostica a mare nell’ambito della quale sono stati prelevati alcuni campioni disturbati ed indisturbati per una prima caratterizzazione geotecnica. La sperimentazione, condotta presso il Laboratorio Geotecnico della sede di Taranto del Politecnico di Bari ha consentito di esplorare il deposito, seppure lungo tre sole verticali, fino a profondità mai raggiunte (circa 20 m) nelle indagini precedenti di caratterizzazione ambientale.
Se, da un lato, tale sperimentazione ha fornito un primo contributo alla caratterizzazione fisica e meccanica di questi materiali in vista della identificazione delle migliori strategie di mitigazione del rischio ambientale, dall’altro, gli inattesi problemi sperimentali ed i risultati divergenti rispetto a quanto riporta la letteratura scientifica sui sedimenti marini non contaminati, hanno aperto nuovi scenari e posto interessanti interrogativi. I risultati prodotti hanno, dunque, rappresentato un significativo punto di partenza per le attività tuttora in corso nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tra il Politecnico di Bari ed il Commissario Straordinario per le Bonifiche, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto, dott.ssa Vera Corbelli.

SEZIONE 1: POSIZIONE ACCADEMICA ED INCARICHI ISTITUZIONALI
Posizione accademica
- 12 Dicembre 2016: Professore associato, giusto D.R. 548 del 12/12/2016, nel settore scientifico disciplinare ICAR/07 – Geotecnica.
- 2 Maggio 2015: Ricercatore universitario confermato, giusto D.R. 14 del 15/01/2016, nel settore scientifico disciplinare ICAR/07 – Geotecnica.
- 24 Novembre 2014: abilitata alla funzione di Professore Associato di Geotecnica (SSD ICAR/07).
- 2 Maggio 2012: Ricercatore universitario non confermato, giusto D.R. 162 del 27/04/2012, nel settore scientifico disciplinare ICAR/07 - Geotecnica - presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica (DICATECh), Politecnico di Bari (decorrenza giuridica ed economica dal 02/05/2012).
- 2011: qualificata come Maitre de Conférence in Francia nella sezione 60 - Mécanique, génie mécanique, génie civil. (data della qualificazione: 26/01/2011, n° di qualificazione: 11260200090).

Incarichi Istituzionali
- da Marzo ad Aprile 2015: è stata componente designato del Gruppo di Orientamento del Politecnico di Bari. Nell’ambito delle attività del Gruppo ha partecipato alle attività del Polihappening (presentazioni orali dei Corsi di Laurea, visite nei laboratori, ecc.).
- Dal 1 Ottobre 2015: Coordinatore per le attività di internazionalizzazione per l’Ingegneria Civile e Ambientale del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica (DICATECh) del Politecnico di Bari.
- Da Marzo 2018: Membro della Commissione di Internazionalizzazione di Ateneo, giusto D.R. 119 del 16/03/2018.
- Febbraio 2016: componente designato del Gruppo di Orientamento del Politecnico di Bari. Nell’ambito delle attività del Gruppo ha partecipato alle attività del Polibaorienta (presentazioni dei Corsi di Laurea, visite nei laboratori, attività di orientamento, ecc.).
- Marzo 2016-Luglio 2016: Responsabile Scientifico e Coordinatore per il DICATECh dei Progetti di Alternanza Scuola – Lavoro (Scuole: Licei Cartesio, Triggiano (Ba)- 48 ore; Liceo Cirillo (Bari): 40 ore; Istituto Istruzione Secondaria Superiore “Euclide” (Bari): 30 ore).
- Settembre 2017: Membro della Commissione giudicatrice del Politecnico di Bari per il Concorso Pubblico per l’assegnazione di borse di studio finalizzate all’elaborazione della Tesi di Laurea all’estero, presso istituzioni, enti o imprese di adeguato livello scientifico e culturale, per l’A.A. 2017-2018, di cui al D.R. 398/2017.
- Ottobre 2018: Membro della Commissione giudicatrice del Politecnico di Bari per il Concorso Pubblico per l’assegnazione di borse di studio finalizzate all’elaborazione della Tesi di Laurea all’estero, presso istituzioni, enti o imprese di adeguato livello scientifico e culturale, per l’A.A. 2018-2019, di cui al D.R. 414/2018.


SEZIONE 2: FORMAZIONE

Titoli di studio ed accademici
1993: Diploma - liceo scientifico ‘Gaetano Salvemini’, Bari. Voto: 60/60.
2001: Laurea quinquennale in Ingegneria Edile presso il Politecnico di Bari. Voto: 110/110 e lode, con plauso della commissione. Titolo della tesi di laurea (sperimentale): Il Load Path Method nel restauro strutturale delle opere murarie, relatori: prof. Giambattista De Tommasi, docente di Restauro Architettonico presso la Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari, e prof. Pietro Monaco, docente di Tecnica delle Costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari.
2002: Abilitazione professionale all’esercizio della professione di ingegnere. Numero d’ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari: 6338 (sezione A; Settori Civile Ambientale, Industriale, dell’Informazione).
2002-2005: Dottorato di Ricerca in Ingegneria Geotecnica Orientata alla Salvaguardia del territorio (XVII ciclo). Politecnico di Bari. Titolo della tesi: Comportamento meccanico di argille da intensamente a mediamente fessurate. Tutor: prof.ssa Federica Cotecchia. Il prof. G. Melidoro, docente di Geotecnica presso la Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari, è stato tutor per il primo anno di tesi, prima della sua prematura scomparsa.
Dal 2007 al 2010 (a.a. 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010): Professore a contratto del corso di Geotecnica II (6 crediti), C.d.L in Ingegneria Civile, sede di Foggia, Politecnico di Bari, dal 26.09.2007.
2008: Research fellow presso l’Université Joseph Fourier, Grenoble (France).
2011: Research fellow presso la University of Strathclyde (Glasgow, UK). Responsabile per la University of Strathclyde: prof. Alessandro Tarantino. Tema della ricerca: Mercury intrusion porosimetry on natural unfissured and fissured clays.
2010-2012: Assegnista di ricerca presso il Politecnico di Bari, D.R. n 162 del 27.04.2012. (dal 22.11.2010 al 31.05.2012).

Premi e riconoscimenti, keynote e guest lectures/state-of-the-art presentations

-Dal 2017 è vice-Direttore of the European Association ALERT-Geomaterials.
- Selezionato tra i best papers 2016 per Géotechnique Letters: V. Nardelli, M.R. Coop, C. Vitone, S. Chen 2016. The inter-scale behaviour of two natural scaly clays. Géotechnique Letters, vol. 6, p. 205-210, ISSN: 2045-2543, doi: 10.1680/jgele.16.00060.
- Valutazione eccellente alla VQR 2011-2014.
- Vitone C. (2016) Guest Lecturer alla cerimonia inaugurale dell’anno Accademico 2016-2017. Presentazione dal titolo: L’ingegneria a supporto di sistemi ambientali complessi il caso del Mar Piccolo di Taranto.
- Vitone C. (2016) Geomechanical characterisation of complexities in clays: experimental studies. Guest Lecturer 3xV International Workshop, Napoli 2 Marzo 2016.
- Vitone C. (2019) La Ricerca Geotecnica per la Protezione e lo Sviluppo del Territorio. Keynote Lecture VII Convegno Nazionale Ricercatori Ingegneria Geotecnica - CNRIG. Titolo da definire.
- Dal 1 Ottobre 2015: Coordinatore per le attività di internazionalizzazione per l’Ingegneria Civile e Ambientale del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica (DICATECh) del Politecnico di Bari.


Borse di studio, contratti e assegni
2002-2005: Borsa di dottorato - Nell’Aprile 2002 ha superato l’esame di ammissione al XVII ciclo di Dottorato di Ricerca in “Ingegneria Geotecnica Orientata alla Salvaguardia del Territorio” del Politecnico di Bari (bando pubblicato sulla G.U. – IV Serie Speciale – “Concorsi ed Esami” n.2 dell’8 Gennaio 2002), risultando assegnataria di una borsa di dottorato triennale.
2006: Contratto di ricerca nell’ambito di una Convenzione tra lo STUDIO GEOTECNICO ITALIANO (S.G.I.) ed il Politecnico di Bari. Responsabile scientifico: prof.ssa F. Cotecchia.
Tema della ricerca: Dati geotecnici e calcoli di stabilità del versante in frana di Petacciato (CB). Durata: 2 mesi.
2006-2008: Borsa post-dottorato del Politecnico di Bari - concorso per titoli e valutazione del progetto di ricerca. Prima al concorso per l’attribuzione di n. 8 borse post-dottorato di durata biennale (bando nel D.R. n. 532 del 10.10.2005; assegnazione: bando nel D.R. n. 379 del 12.7.2006). Tema della ricerca: Influenza della fessurazione sulla meccanica dei terreni argillosi: dall’indagine sperimentale alla modellazione teorica.
2008: Borsa di studio per l’estero della Regione Puglia finalizzata allo svolgimento di un periodo di ricerca presso una Istituzione scientifica estera. Classificata quarta al concorso per titoli della Regione Puglia per l’attribuzione di n. 10 borse di studio (bando nel D.R. n. 91 del 12.03.2008; assegnazione: bando nel D.R. n. 102 del 31.03.2008).Tema della Ricerca: Indagine sperimentale sul comportamento meccanico di argille intensamente fessurate adoperando tecniche di correlazione digitale di immagini ed attrezzature non convenzionali del Politecnico di Bari e del Laboratoire 3S-R della Université Joseph Fourier di Grenoble (Francia).
2008-2009: Borsa di Ricerca nell’ambito del Progetto Strategico (PS_119) “Valutazione del Rischio da Frana per la pianificazione di centri minori in aree di catena: il caso della Daunia”, finanziato nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro in materia di Ricerca Scientifica. Coordinatore del Progetto: prof.ssa Federica Cotecchia. Tema della ricerca: Indagine sperimentale del comportamento meccanico dei terreni a struttura complessa affioranti in Appennino Dauno. 1 Settembre 2008-30 Aprile 2009. Durata: 8 mesi.
2009: Borsa di Ricerca nell’ambito del Progetto Strategico (PS_119) “Valutazione del Rischio da Frana per la pianificazione di centri minori in aree di catena: il caso della Daunia”, finanziato nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro in materia di Ricerca Scientifica. Coordinatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Tema della ricerca: Indagine sperimentale del comportamento meccanico dei terreni a struttura complessa affioranti in Appennino dauno e valutazione dei cedimenti indotti da frana sulle strutture esistenti. 4 Maggio 2009- 31 Dicembre 2009. Durata: 8 mesi.
2010: CO.CO.CO. - Contratto di Collaborazione Coordinata e Continuativa (D.D. n. 987 del 18/06/2010) nell’ambito del PRIN 2008 “Analisi e zonazione della suscettibilità e pericolosità da frane innescate da eventi estremi (piogge e sisma)”. Coordinatore scientifico: prof. Leonardo Cascini. Responsabile scientifico locale: prof.ssa Federica Cotecchia. Oggetto del contratto: Valutazione speditiva della vulnerabilità da frana di edifici in muratura portante. Politecnico di Bari. Durata: 2.5 mesi.
2010: Incarico diretto finanziato dal Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica dell’Università di Roma La Sapienza nell’ambito del PRIN 2007 sul tema “Analisi del comportamento di pendii, fondazioni, scavi e gallerie in condizioni simiche: calibrazione dei metodi semplificati di verifica sulla base dei risultati di modellazioni fisiche e numeriche avanzate; contributo alla “manutenzione” delle normative vigenti (EC8)”. Coordinatore scientifico: prof. Michele Maugeri. Responsabile Scientifico per l’Università di Roma La Sapienza: prof. Alberto Burghignoli. Tema della ricerca: Caratterizzazione geotecnica ed analisi del comportamento di una galleria mediante l’utilizzo di un codice di calcolo commerciale agli Elementi Finiti. Durata: 1 mese.
2010: Assegno di Ricerca cofinanziato dalla Convenzione di Ricerca tra l’Acquedotto Pugliese ed il Politecnico di Bari per lo “Studio del movimento franoso in località Fermata Pisciolo a Melfi (PZ)” (responsabile della Convenzione per il Politecnico: prof.ssa Federica Cotecchia). Bando di concorso nel D.R: 444 del 13 ottobre 2010 del Politecnico di Bari. Tema della ricerca: Influenza della fessurazione sul comportamento meccanico delle argille: dall’indagine sperimentale alla modellazione teorica. Responsabile: prof. Federica Cotecchia. Inizio attività: 22.11.2010. Durata: 2 anni (Decreto di assegnazione: D.R. n 162 del 27.04.2012, interrotto in data 31.05.2012 per assunzione come Ricercatore).
SEZIONE 3: ATTIVITÀ DI RICERCA

Tutoraggio di dottorato
-2014: Co-tutore del Dottorato di Ricerca in Rischio e Sviluppo Ambientale, Territoriale ed Edilizio del DICATECh dell’ing. Francesca Sollecito (XXX Ciclo)
-2015: Tutore del Dottorato di Ricerca in Rischio e Sviluppo Ambientale, Territoriale ed Edilizio del DICATECh dell’ing. Francesco Todaro (XXXI Ciclo)
- 2018: Tutore del Dottorato di Ricerca in Rischio e Sviluppo Ambientale, Territoriale ed Edilizio del DICATECh dell’ing. Rossella Petti (XXXIII Ciclo)

Partecipazione a progetti di ricerca nazionali ed internazionali, attività di responsabilità e coordinamento tecnico e scientifico
- 2005-2007:
Progetto PRIN-MURST coordinato dal prof. Desideri: “Monitoraggio e valutazione della sicurezza delle dighe in terra e degli argini fluviali” (Coordinatore locale del Politecnico di Bari: prof. Angelo Amorosi).
- 2006-2010:
Progetto Strategico (PST) coordinato dalla prof.ssa Federica Cotecchia: “Valutazione del rischio da frana per la pianificazione di centri urbani minori in zone di catena: il caso della Daunia”.
- 2007-2010:
Progetto PRIN, Analisi del comportamento di pendii, fondazioni, scavi e gallerie in condizioni sismiche: calibrazione dei metodi semplificati di verifica sulla base dei risultati di modellazioni fisiche e numeriche avanzate; contributo alla “manutenzione” delle normative vigenti in ambito nazionale ed europeo (EC8). Coordinatore nazionale: prof. Michele Maugeri.
- 2008-2010:
Progetto PRIN, Analisi e zonazione della suscettibilità e pericolosità da frane innescate da eventi estremi. Coordinatore scientifico nazionale: prof. Leonardo Cascini; Coordinatore locale del Politecnico di Bari: prof. Federica Cotecchia.
- 2009-2011:
Convenzione con l’Acquedotto Pugliese per lo studio del movimento Franoso in località F.ta Pisciolo (Melfi), sede di una condotta che rappresenta uno dei principali vettori di alimentazione dell’Acquedotto Pugliese. Lo studio è finalizzato all’interpretazione del meccanismo di riattivazione del processo franoso e lo sviluppo di proposte di intervento atte alla mitigazione del rischio.
- 2012-2015:
Convenzioni di Ricerca “SOGIN 1” e “SOGIN 2”, tra SOGIN S.p.A. e Politecnico di Bari sulla localizzazione ottimale del deposito nazionale delle scorie radioattive di bassa e media intensità. Coordinatore scientifico: prof. Angelo Amorosi.
- 2013-2015:
Convenzione con ARPA-PUGLIA - DICATECh: ‘Il Mar Piccolo di Taranto: approfondimento tecnico-scientifico sulle interazioni tra il sistema ambientale ed i flussi di contaminanti da fonti primarie e secondarie’. Partecipazione alle attività scientifiche di due unità di ricerca coordinate dal prof. A. Federico e dalla prof.ssa F. Cotecchia, rispettivamente delle sedi di Taranto e Bari del Politecnico di Bari.
- 2013-2015:
COST Action TU1202: Impact of climate change on engineered slopes for infrastructure WG4: Hazard/Risk. Coordinatore scientifico per il Politecnico di Bari: prof. Federica Cotecchia.
-2012-2016:
Fondo di Ricerca di Ateneo (FRA)-2012. Progetto dal titolo: ‘Integrazione di dati topografici, geotecnici e strutturali per un approccio integrato al rischio da frana nei Comuni dell’Appennino Dauno’, progetto primo classificato del Politecnico di Bari. Responsabile Scientifico dal giorno 9.01.2015, subentrata al prof. Francesco Mancini (euro 4.162,46)
-2015-2016:
Convenzione di Ricerca tra il DICATECh del Politecnico di Bari e lo Studio Cotecchia & Associati per ‘Supporto scientifico finalizzato alla caratterizzazione geotecnica dei sedimenti contaminati presenti nel Porto di Taranto’. Responsabile Scientifico (euro 6.500,00)
-2014-2017:
Accordo di Collaborazione tra il Commissario Straordinario per la Bonifica, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto e il Politecnico di Bari. Componente dell’unità di Geotecnica. Responsabile Scientifico delle Attività Sperimentali di Laboratorio e di Sito nell’Ambito dell’Accordo tra il Commissario Straordinario per la Bonifica, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto e il Politecnico di Bari.
Nell’ambito di tale Attività è stata Responsabile e Coordinatore delle attività espletate nell’ambito dei seguenti Contratti:
-Incarico di Collaborazione Coordinata e Continuativa dal titolo: Esecuzione di prove di Laboratorio geotecnico ed interpretazione dei risultati per la caratterizzazione fisico meccanica di materiali naturali prelevati sul fondo del Mar Piccolo di Taranto. Prime implementazioni dei dati per la creazione di un modello di riferimento. (Contrattista: ing. Gennaro Ruggieri. Finanziamento: 10.200,00 euro. Durata del contratto: 6 mesi; 20/06/2016-19/12/2016).
-Incarico di lavoro autonomo di natura occasionale dal titolo: Sperimentazione di laboratorio per la caratterizzazione meccanica di sedimenti sottomarini superficiali prelevati nel I seno del mar Piccolo di Taranto (Contrattista: ing. Daniela Miccoli, PhD. Finanziamento: 3.400,64 euro. Durata del contratto: 2 mesi).
-Incarico di lavoro autonomo di natura occasionale dal titolo: Analisi di dati per la caratterizzazione mineralogica della microtessitura di sedimenti argillosi. (Contrattista: dott. Marianna Santigliano. Finanziamento: 1.200,00 euro. Durata del contratto: 1 mese).
- Incarico di collaborazione coordinata e continuativa dal titolo: Supporto alla realizzazione, allestimento e messa in esercizio di apparecchiature geotecniche non convenzionali di laboratorio. (Contrattista: Pasquale Caforio. Finanziamento: 3.600,00 euro. Durata del contratto: 3 mesi).
-2016:
Fondo di Ricerca di Ateneo (FRA)-2016. Progetto dal titolo: Un approccio integrato all’analisi multiscala per l’interpretazione del comportamento meccanico di geomateriali a struttura complessa. Progetto vincitore del finanziamento dopo selezione tra pari di proposte progettuali. Responsabile Scientifico (euro 1.055,43).
-2017-2020:
Progetto PRIN, Innovative monitoring and design strategies for sustainable landslide risk mitigation. Coordinatore scientifico nazionale: prof. Federica Cotecchia. Componente dell’Unità di Ricerca.
-2017:
Bando ERASMUS+, Staff Mobility for Training. Vincitrice Bando per contributo periodo all’estero nell’ambito dell’Erasmus+ Training Staff Project. Progetto scritto in collaborazione con il prof. Alessandro Tarantino della University of Strathclyde a Glasgow (UK). Periodo all’estero (27 Marzo- 1 Aprile 2017).
-2018:
-Convenzione di Ricerca tra il DICATECh del Politecnico di Bari e la Società ITALCEMENTI S.p.A. per la realizzazione di attività di ricerca avente ad oggetto il tema “Stabilizzazione idro-meccanica di sedimenti marini tramite soluzioni innovative e sostenibili”. Responsabile scientifico.
-Memorandum of Understanding between the Civil, Environmental and Geomatic Engineering at University College of London (UK) and DICATECh Politecnico di Bari. Coordinatore Scientifico per il Politecnico di Bari.
-BORSA PON RI 2014-2020 -DOT13OUZWT n.3 - dottorati DRSATE XXXIII -Tema del finanziamento: Sviluppo di soluzioni innovative e sostenibili per la stabilizzazione chemo-meccanica di sedimenti marini. Responsabile scientifico per il Politecnico di Bari.

Valutazione di articoli per riviste scientifiche
Revisore per le seguenti riviste: Geotechnique (dal 2013); Soils & Foundations (dal 2011); Italian Geotechnical Journal (dal 2011); Environmental Geotechnics (dal 2013); Structural Geology (dal 2013); Geotechnical Testing Journal (dal 2013); Canadian Geotechnical Journal (dal 2013); Applied clay science (dal 2015); Acta Geotechnica (dal 2013); Quarterly Journal of Engineering Geology and Hydrogeology (dal 2016); Journal of Materials in Civil Engineering (dal 2016); Construction and Building Materials (dal 2016); Engineering Geology (dal 2016); Géotechnique Letters (dal 2018)


Collaborazioni scientifiche internazionali
-Dal 2005:
Collaborazione scientifica con il prof. Gioacchino Viggiani (Laboratoire 3S-R dell’Université Joseph Fourier, Grenoble, Francia) ed il prof. Stephen Hall (University of Lund, Svezia). Tema della ricerca: Advanced experimental geomechanics (biaxial tests, X-Ray tomography) and full field measurements to study localized deformation in fissured clays.
-2005:
Stage di ricerca presso la Université Joseph Fourier, Grenoble (Francia) – Laboratoire 3SR. Tema della ricerca: Experimental analysis of localisation processes on scaly clays (method: False Relief Stereophotogrammetry). Tutore per la Université Joseph Fourier: prof. Gioacchino Viggiani. Durata: 2 mesi.
-2008:
Research fellow presso la Université Joseph Fourier, Grenoble (Francia) – Laboratoire 3S-R. Responsabile per la Université Joseph Fourier: prof. Gioacchino Viggiani. Tema della ricerca: Digital Image Correlation (DIC) method to study localisation processes on natural fissured clays. Durata: 3 mesi.
- 2008-2009:
Co-advisor della Tesi per l’ottenimento del Titolo del ‘Master Mécanique, Energétique et Ingegniéries, Specialité Modélisation et Expérimentation en Mécanique des Solides; Parcours Internationale ‘Géomécanique, Génie Civile et Risques’ dell’Université Joseph Fourier, Grenoble (Fr). Tesista: Lucia Mastropierro. Titolo del Progetto: DIC techniques to characterise displacements or deformation fields for natural specimens of fissured clays during biaxial compression.
-2011:
Contratto di collaborazione per attività di ricerca sperimentale presso l’University of Strathclyde (Glasgow, UK) con il prof. Alessandro Tarantino. Tema della ricerca: Mercury intrusion porosimetry on natural unfissured and fissured clays. Durata: 1 mese.
- Dal 2013:
Collaborazione scientifica con il prof. Alexander Puzrin ed il dott. Michael Plotze dell’ETH – (Zurich, CH). Tema della ricerca: Soil improvement and bio-remediation of polluted submarine clayey sediments.
-2014:
Tutoraggio della Borsa di Erasmus Placement di Chiara Ludovico presso l’ETH di Zurigo. Tema della Ricerca: Research on new possible remedial options to be adopted for the polluted submarine sediments in Taranto. Co-tutori presso ETH: prof. Alexander M. Puzrin, Dr. Michael Ploetze.
-2016:
Co-advisor della tesi per il Titolo di ‘Master Mécanique, Energétique et Ingegniéries, Specialité Modélisation et Expérimentation en Mécanique des Solides; Parcours Internationale ‘Géomécanique, Génie Civile et Risques’ dell’Université Joseph Fourier, Grenoble (Fr). Tesista: Alessandra Castellano. Collaborazione con prof. Cino Viggiani (Université Joseph Fourier, Francia), proff. Erika Tudisco e Stephen Hall (Università di Lund, Svezia). Titolo della Tesi: Confining pressure and fissuring orientation: DIC analysis on natural clays. Febbraio- Giugno 2016.
-2016
Advisor dell’Erasmus Internship di Sarah Coulinh (Polytech di Grenoble, Francia). Titolo del Traineeship: On the physical properties and mineralogical composition of submarine sediments. Maggio- Agosto 2016.
-2016
Advisor dell’Erasmus Internship di Mathilde Giguet (Polytech di Grenoble, Francia). Titolo del Traineeship: On the mechanical behaviour of submarine sediments. Maggio- Agosto 2016.
-2017
-Tutoraggio della Borsa di Erasmus Traineeship di Francesco Massaro (3 mesi) presso la Lund University. Tema della Ricerca: Confining pressure and fissuring orientation: DIC analysis on natural clays. Co-tutore presso Lund University: prof. Erika Tudisco.
-2017
-Tutoraggio della Borsa di Tesi di Laurea per l’estero di Cristina Mondello presso la Lund University. Tema della Ricerca: Localisation processes in fissure clays. Co-tutore presso Lund University: prof. Erika Tudisco.
-2016 - 2017
-Tutoraggio delle due Borse di Erasmus Traineeship (3+3 mesi) di Antonio Annese presso l’University of Strathclyde (Glasgow, UK). Tema della Ricerca: Exploration of the fabric evolution of fissured clays during one-dimensional loading: MIP and x-CT investigations. Co-tutori presso l’University of Strathclyde (Glasgow, UK): prof. Alessandro Tarantino e Dr. Matteo Pedrotti.


Commissioni esaminatrici all’estero
- Université Joseph Fourier, Grenoble – Francia – Giugno 2009
‘Master Mécanique, Energétique et Ingegniéries, Specialité Modélisation et Expérimentation en Mécanique des Solides; Parcours Internationale ‘Géomécanique, Génie Civile et Risques’ dell’Université Joseph Fourier. Membro della Commissione per il conseguimento del titolo.
- Université Joseph Fourier, Grenoble – Francia – Giugno 2010
‘Master Mécanique, Energétique et Ingegniéries, Specialité Modélisation et Expérimentation en Mécanique des Solides; Parcours Internationale ‘Géomécanique, Génie Civile et Risques’ dell’Université Joseph Fourier, Grenoble (Fr). Membro della Commissione per il conseguimento del titolo.
- Université Joseph Fourier, Grenoble – Francia, Marzo – Maggio 2015
Posizione permanente da Maitre de Conférence (Section 60; Profil: Géotechnique) di Geotecnica presso l’Université Joseph Fourier. Componente della Commissione esaminatrice.
- Université Grenoble Alpes – Francia – Giugno 2016
International Master program on "Geomechanics Civil Engineering and Risks" in Grenoble. Membro della Commissione per il conseguimento del titolo.
- Université Grenoble Alpes– Francia, Marzo – Maggio 2017
Posizione permanente da Maitre de Conférence (Section 60; Profil: Mécanique éxperimentale, Matériaux et Structures du Génie Civil) di Geotecnica presso l’Université Joseph Fourier. Componente della Commissione esaminatrice.


Memberships, organizzazione e coordinamento di attività scientifiche
- Iscritta all'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari dal 2002.
- Membro dell'Associazione Italiana di Geotecnica (AGI) dal 2010.
- Membro dell'International Society of Soil Mechanics and Geotechnical Engineering (ISSMGE) dal 2010.
- Membro del Comitato Organizzatore del V CNRIG (V Convegno Nazionale dei Ricercatori di Ingegneria Geotecnica). Bari, Settembre 2006.
- 2006/2007 – 2007/2008:
- Attivazione del bilateral agreement ERASMUS programme tra il Politecnico di Bari e l’Université Joseph Fourier, Grenoble (Fr).
- 2009:
- Attivazione della partnership del Politecnico di Bari al Master Internazionale Mécanique, Energétique et Ingegniéries, Specialité Modélisation et Expérimentation en Mécanique des Solides; Parcours Internationale ‘Géomécanique, Génie Civile et Risques’ dell’Université Joseph Fourier, Grenoble (Fr). Nell’ambito del Master ha curato il tutoraggio di stage di tesi ed ha partecipato alle commissioni d’esame per il conseguimento del titolo.
- Membro del Comitato Organizzatore del Workshop Internazionale: Deformation and Failure of Geomaterials. Fasano, Giugno 2009.
- 2010:
- Organizzazione del Workshop Interazione tra gallerie e strutture esistenti, Novembre 2010. Politecnico di Bari.
- Coordinatore del Comitato Organizzatore del Convegno di chiusura del Progetto Strategico PS119, Ottobre 2010. Frane: la diagnosi dei processi per la gestione del rischio. Politecnico di Bari.
-2012-2014:
- Membro aggregato della Commissione di Esami di Stato per l’esercizio della Professione di Ingegnere, I e II Sessione, anni 2012-2013.
- Membro Collegio Docenti del XXVIII Ciclo del Dottorato di Ricerca del DICATECh del Politecnico di Bari in: Rischio e Sviluppo Ambientale, Territoriale ed Edilizio.
- Membro del TC on Rock and Soil Mechanics di European Society for Experimental Mechanics (EuraSEM, see http://www.eurasem.eu/). 2014.
- Coordinamento scientifico e tecnico della Summer School “Advanced Experimental Geomechanics – tenuta dal prof. Gioacchino Viggiani dell’Université Joseph Fourier di Grenoble presso il Politecnico di Bari, sedi di Bari e Taranto, 28 – 30 Aprile 2014, Febbraio - Aprile 2014.
-2015-2016:
- Coordinamento scientifico e tecnico della Joint Summer School in Geotechnics – collaborazione tra ETH Zurich e Politecnico di Bari (Politecnico di Bari, sedi di Bari e Taranto, 11-12 Giugno 2015), Febbraio 2015- Giugno 2015.
- Attivazione dell’Inter-Istitutional Agreement 2014-2021 tra il Politecnico di Bari e la Gheorghe Asachi Technical University di Iasi (Romania).
- Attivazione dell’Inter-Istitutional Agreement 2014-2021 tra il Politecnico di Bari e la Technological Educationl Institute of Crete (Grecia).
- Attivazione dell’Inter-Istitutional Agreement 2014-2021 tra il Politecnico di Bari e la Uniersidad de Las Palmas de Gran Canaria.
- Attivazione dell’Inter-Istitutional Agreement 2014-2021 tra il Politecnico di Bari e l’Adnan Menderes Universitesi (Turchia).
- Membro del Comitato Tecnico del 12th International Symposium on Landslides. ISL 2016. 12-19 Giugno 2016. Napoli.
Coordinamento scientifico e tecnico della Technical Visit n.2 Pisciolo and Bovino landslide basins (South of Italy) nell’ambito del 12th International Symposium on Landslides (15 Giugno 2016).
2017:
2017-2018: Membro del Collegio docenti di Dottorato in Sviluppo Ambientale, Territoriale ed edilizio (XXXIII Ciclo) del DICATECh del Politecnico di Bari
2017-2019: Member of the Technical Committee for the International Symposium on Deformation Characteristics of Geomaterials (IS-Glasgow2019): Laboratory Stress Strain Strength Testing of Geomaterials conference, Glasgow, Scotland, 26th-28th June 2019.
2017-2020:
Membro del Bureau della European Association ALERT-Geomaterials
2018:
-Membro del Comitato Scientifico della 10th ALERT Olek Zienkiewicz Winterschool.
-Membro dell’International Research Centre For Clay Micromechanics https://www.irccm.net/
2018:
Membro dell’Editorial Board di Advances in Civil Engineering Journal.

Presentazioni orali
• ‘Evoluzione delle discontinuità nelle argille scagliose sottoposte a taglio: primi risultati’. Università Politecnica delle Marche, Ancona, 29 Giugno - 1 Luglio 2005. Incontro Annuale dei Ricercatori di Geotecnica (IARG 2005).
• ‘Interpretazione del comportamento meccanico di argille da intensamente a mediamente fessurate’. Università di Roma ‘La Sapienza’, Roma, 9-11 Settembre 2009. Incontro Annuale dei Ricercatori di Geotecnica (IARG 2009).
• ‘An approach to the interpretation of the mechanical behaviour of intensely fissured clays’ 18th ALERT Geomaterials Workshop, 8-10 Ottobre 2007, Aussois, Francia.
• ‘On the mechanical behaviour of fissured soils’, Invited lecture, 11 Aprile 2010, University of Newcastle, Australia.
• ‘On the compression behaviour of intensely to medium fissured clays. Third International Conference on Problematic Soils, 7-9 Aprile 2010, Adelaide, Australia, PS10.
• ‘On the geotechnical characterisation of a stiff medium fissured clay from Italy’. 21th ALERT Geomaterials Workshop, 4-6 Ottobre 2010.Aussois, Francia.
• ‘Caratteri geomeccanici dei terreni e considerazioni di carattere geotecnico sulla vulnerabilità’. Convegno “Frane: la diagnosi dei processi per la gestione del rischio”. 28-29 Ottobre 2010. Politecnico di Bari, Bari.
• Localisation processes and size effects for fissured clay specimens. Advanced Multiphysical Testing of Soils and Shales (AMTSS) Workshop Losanna, Svizzera, 3 - 5 Settembre 2012.
• Deterministic landslide hazard assessment at regional scale. Nell’ambito del progetto COST Action TU1202: Impact of climate change on engineered slopes for infrastructure WG4: Hazard/Risk. Newcastle, UK.8 Marzo 2013.
• Mechanical behaviour of clayey soils part of turbidites as predisposing factors to landsliding: some results from the Daunia area. Conference on Advanced methodologies for land instability hazard mapping and landslide occurrence forecasting models. Closure Project PRIN 2008 – Matera (Italy), 2-4 Maggio 2013. Invited lecture.
• Continuous versus discontinuous: the role of fissuring on the clay behaviour –– IGT KOLLOQUIUM - ETH- Zurigo, Svizzera, 17 Luglio 2013. Invited lecture.
• Taranto: the tremendous challenge of recovering its struggle beauty. ETH- Zurigo, Svizzera, 17 Luglio 2013. Invited lecture.
• Landslide mechanisms and structural damage assessment: geotechnical perspectives. 24th ALERT Geomaterials Workshop, Aussois, Francia, 29 settembre - 2 Ottobre 2013.
• On the mechanics of natural fissured clays. SCORE POLIBA WORKSHOP, Politecnico di Bari, Bari (Italy), 5 Dicembre 2014.
• Strain fields and mechanical response of fissured clays, 10th BSSM Conference, Edinburgh (UK), 1-3 Settembre 2015. Invited lecture.
• The geotechnical characterization of polluted sediments – the case of Taranto- ETH- Zurigo, Svizzera, 27 Settembre 2015. Invited lecture.
• Behavioural features of fissured clays: experimental evidence and modelling. Sixth International Symposium on Deformation Characteristics of Geomaterials. Buenos Aires, Argentina, 18 Novembre 2015.
• Geomechanical characterisation of complexities in clays: experimental studies. 3xV International Workshop, Napoli 2 Marzo 2016. Keynote lecture.
• L’ingegneria a supporto del sistema mar Piccolo: il contributo del Politecnico di Bari. ‘Bonifica e rigenerazione dell’area vasta di Taranto: un approccio innovativo per la creazione di un laboratorio in scala 1:1, Convegno nazionale tecnico-scientifico, Taranto 13 Settembre 2016. Relazione ad Invito.
• Continuum versus discrete mechanics: role of fissuring on clay behavior. University of Strathclyde – Glasgow (UK), 29 Marzo 2017. Invited lecture.
• L’ingegneria a supporto di sistemi ambientali complessi: il caso del Mar Piccolo di Taranto. Cerimonia Inaugurale dell’A.A. 2016-2017 del Politecnico di Bari. Bari, 5 Giugno 2017. Presentazione ad Invito.
• Valutazione del danno da frana per l’analisi di vulnerabilità in un’area urbana del subappennino dauno. XXVI Convegno Nazionale di Geotecnica: "La geotecnica nella conservazione e tutela del patrimonio costruito”, 20-22 giugno 2017, Roma.
• Mechanical behaviour of fissured clays - ALERT Olek Zienkiewicz International PhD Winterschool 2018 -Natural versus compacted clayey soils: from micro to macro behaviour and modelling, 5-9 Novembre 2018. Invited Lecture.
• L'ingegneria geotecnica nella caratterizzazione ambientale dei sedimenti - V Scuola Nazionale Di Monitoraggio Ambientale – 29-30 Novembre 2018. Invited Lecture.
• - Titolo da definire. VII Convegno Nazionale Ricercatori Ingegneria Geotecnica - CNRIG. La Ricerca Geotecnica per la Protezione e lo Sviluppo del Territorio. Keynote Lecture, Luglio 2019.


Produzione scientifica
Articoli in Riviste Internazionali (RI) pubblicati

1. Adamo, F., Andria, G., Bottiglieri, O., Cotecchia, F., Di Nisio, A., Miccoli, D., Sollecito, F., Spadavecchia, M., Todaro, F., Trotta, A., Vitone, C. (2018). GeoLab, a measurement system for the geotechnical characterization of polluted submarine sediments. Measurement: Journal of the International Measurement Confederation, 127, 335-347. doi:10.1016/j.measurement.2018.06.001
2. Cafaro, F., Cotecchia, F., Santaloia, F., Vitone, C., Lollino, P., & Mitaritonna, G. (2017). Landslide hazard assessment and judgment of reliability: A geomechanical approach. Bulletin of Engineering Geology and the Environment, 76(2), 397-412. doi:10.1007/s10064-016-0966-3
3. Federico, A. M., Miccoli, D., Murianni, A., & Vitone, C. (2018). An indirect determination of the specific gravity of soil solids. Engineering Geology, 239, 22-26. doi:10.1016/j.enggeo.2018.03.013
4. Palmisano, F., Vitone, C., & Cotecchia, F. (2018). Assessment of landslide damage to buildings at the urban scale. ASCE Journal of Performance of Constructed Facilities, 32(4) doi:10.1061/(ASCE)CF.1943-5509.0001201
5. Vitone, C., Cotecchia, F., Federico, A., & Viggiani, G. (2018). On the geomechanical characterisation of complexities in clays: Experimental studies. Italian Geotechnical Journal, 52(2), 7-29. doi:10.19199/2018.2.0557-1405.07
6. F. Cotecchia, F. Santaloia, P. Lollino, C. Vitone, F. Cafaro, O. Bottiglieri 2016. A Geomechanical Approach to Landslide Hazard Assessment: The Multiscalar Method for Landslide Mitigation. Procedia Engineering, vol. 158, p. 452-457, ISSN: 1877-7058, doi: 10.1016/j.proeng.2016.08.471.
7. F. Palmisano, C. Vitone, F. Cotecchia 2016. A methodology for landslide damage assessment. Procedia Engineering, vol. 161, p. 511-515, ISSN: 1877-7058, doi: 10.1016/j.proeng.2016.08.679.
8. F. Cotecchia, F. Santaloia, P. Lollino, C. Vitone, G. Pedone, O. Bottiglieri 2016. From a phenomenological to a geomechanical approach to landslide hazard analysis. European journal of environmental and civil engineering, vol. 20, p. 1004-1031, ISSN: 2116-7214, doi: 10.1080/19648189.2014.968744
9. V. Nardelli, M.R. Coop, C. Vitone, S. Chen 2016. The inter-scale behaviour of two natural scaly clays. Géotechnique Letters, vol. 6, p. 205-210, ISSN: 2045-2543, doi: 10.1680/jgele.16.00060. Selected as one of the best papers 2016.
10. C. Vitone, A. Federico, A. Puzrin, M. Plotze, E. Carrassi, F. Todaro 2016. On the geotechnical characterisation of the polluted submarine sediments from Taranto. Environmental Science and Pollution Research Journal, 23 (13), ISSN 0944-1344: 12535-12553.
11. A. Federico, C. Vitone, A. Murianni, G. Internò 2016. Plasticity of lime-cement stabilised dredged clayey sediments. Environmental Geotechnics Journal, ICE, 3 (1), eISSN: 2051-803X: 17-27.
12. A. Federico, C. Vitone, A. Murianni 2015. On the mechanical behaviour of dredged submarine clayey sediments stabilized with lime or cement. Canadian Geotechnical Journal, 52 (12), ISSN 0008-3674: 2030-2040.
13. F. Cotecchia, C. Vitone, F. Santaloia, G. Pedone, O. Bottiglieri 2015. Slope instability processes in intensely fissured clays: case histories in the Southern Apennines. Landslides Journal, 12 (5), ISSN 1612-510X: 877-893.
14. F. Cotecchia, G. Pedone, O. Bottiglieri, F. Santaloia, C. Vitone 2014. Slope – atmosphere interaction in a tectonized clayey slope: a case study. Italian Geotechnical Journal, 1: 34-61.
15. C. Vitone, F. Cotecchia, G. Viggiani, S.A. Hall 2013. Strain fields and mechanical response of a highly fissured bentonite clay, International Journal for Numerical and Analytical Methods in Geomechanics, 37 (11), ISSN 0363-9061: 1510-1534.
16. C. Vitone, G. Viggiani, F. Cotecchia, S.A. Hall 2013. Localized deformation in intensely fissured clays studied by 2D digital image correlation. Acta Geotechnica, 8 (3), ISSN 1861-1125: 247-263.
17. C. Vitone, F. Cotecchia 2011. The influence of intense fissuring on the mechanical behaviour of clays. Géotechnique, 61(12), ISSN 0016-8505: 1003-1018.
18. C. Vitone, F. Cotecchia, J. Desrues, G. Viggiani 2009. An approach to the interpretation of the mechanical behaviour of intensely fissured clays. Soils & Foundations Journal, 49 (3), ISSN 0038-0806: 355-368.
19. A. d’Onofrio, C. Vitone, F. Cotecchia, R. Puglia, F. Santucci de Magistris, F. Silvestri. 2009. Caratterizzazione geotecnica del sottosuolo di San Giuliano di Puglia. Italian Geotechnical Journal, 3, ISSN 0557-1405: 60-81.
20. F. Palmisano, A. Vitone, C. Vitone 2008. A first approach to optimum design of cable supported bridges using load path method. Structural Engineering International, 18, ISSN 1016-8664: 412-420.
21. F. Palmisano, A. Vitone, C. Vitone, V. Vitone 2007. Collapse of the Giotto Avenue Building in Foggia. Structural Engineering International, 17 (2), ISSN 1016-8664: 166-171.
22. Palmisano, F., Vitone, A., Vitone, C. Load path method in the interpretation of masonry vault behaviour 2005. Advances in Architecture Series, 20, pp. 155-167, ISSN 13681435.


Articoli in Riviste Nazionali (RN)
23. F. Cotecchia, F. Santaloia, P. Lollino, C. Vitone, G. Mitaritonna 2014. Applicazione del metodo multi-scalare per la valutazione della pericolosità da frana nell’Appennino Dauno-Lucano. Atti del Convegno per la definizione della pericolosità geomorfologica in Appennino Dauno Lucera, Rivista Geologia dell’Ambiente Supplemento al n. 2/2014, 127-138.


Articoli in Atti di Congressi Internazionali (CI)
1. Adamo, F., Andria, G., Cotecchia, F., Nisio, A. D., Lanzolla, A.M.L., Miccoli, D., Sollecito, F., Todaro, F., Vitone, C (2017). Instrumentation and geotechnical measurements on submarine contaminated sediments. IMEKO TC19 Workshop on Metrology for the Sea, MetroSea 2017: Learning to Measure Sea Health Parameters, 2017-October 158-161.
2. Adamo, F., Andria, G., Di Nisio, A., Lucia Lanzolla, A. M., Spadavecchia, M., Cotecchia, Miccoli, D., Sollecito, F., Todaro, F., Vitone, C. (2017). Development of an automatic system for geotechnical testing. IEEE International Instrumentation and Measurement Technology Conference, Proceedings, doi:10.1109/I2MTC.2017.7969743.
3. C. Vitone, F. Cotecchia, F. Santaloia, F. Cafaro 2005. Preliminary results of a comparative study of the compression behaviour of clays of different fissuring. International Conference on Problematic Soils, GEOPROB2005, Cypro, 25-27 Maggio 2005: 1173-1181.
4. F. Cotecchia, C. Vitone, F. Cafaro, F. Santaloia 2007. The mechanical behaviour of intensely fissured high plasticity clays from Daunia. Invited paper. II International Workshop on Characterisation and Engineering Properties on Natural Soils, Singapore, 29 Novembre-1 Dicembre 2006: 1975-2003.
5. F. Silvestri, C. Vitone, A. d’Onofrio, F. Cotecchia, R. Puglia, F. Santucci de Magistris 2007. The influence of meso-structure on the mechanical behaviour of a marly clay from low to high strains. Geotechnical Tatsuoka Symposium, Rome, Italy, Hoe I. Ling et al. (eds.), Soil Stress-Strain Behaviour: Measurement, Modelling, Analysis, Springer, the Netherlands: 333-350.
6. F. Cotecchia, C. Vitone, F. Santaloia 2008. The influence of intense fissuring on the compression behaviour of two Italian clays. 4th International Symposium on Deformation Characteristics of Geomaterials, Atlanta, Burns, Mayne and Santamarina (eds): 389-396.
7. F. Cotecchia, P. Lollino, F. Santaloia, C. Vitone, G. Mitaritonna 2009. A research project for deterministic landslide risk assessment in Southern Italy: methodological approach and preliminary results. IS-GIFU: 2nd International Symposium on Geotechnical safety and Risk. 11-12 Giugno 2009. Nagara, Japan: 363-370.
8. F Cotecchia, P. Lollino, F. Santaloia, C. Vitone, G. Mitaritonna 2010. Deterministic landslide hazard assessment at regional scale. Geoflorida 2010. Advances in Analysis, Modeling and Design.West Palm Beach, Florida, Febbraio 2010: 3130-3139.
9. C. Vitone & F. Cotecchia 2010. On the compression behaviour of intensely to medium fissured clays. International Conference on Problematic Soils, PS_2010, Adelaide, Australia, Aprile 2010: 337-345.
10. F. Cotecchia, G. Mitaritonna, C. Vitone 2011. Investigating the influence of microstructure, loading history and fissuring on the clay response. Keynote Lecture per International Symposium on Deformation Characteristics of Geomaterials, September 1-3, 2011, Seoul, Korea, ISBN-10 1607508214, ISBN-13 978-1607508212: 53-83.
11. F. Cotecchia & C. Vitone 2011. On the model requirements to predict the behaviour of fissured clays. XV ECSMGE, Atene, Greece, 11-15 Settembre. Articolo selezionato per la presentazione orale. ISBN 978-1-60750-800-7: 525-530
12. F. Cotecchia, C. Vitone, F. Santaloia, G. Palladino 2012. A slow and complex landslide process in the Southern Apennines (Italy). Proceedings del 11th International and 2nd North American Symposium on landslides and engineered slopes, in Landslides and Engineered Slopes: Protecting Society through Improved Understanding – Eberhardt et al. (eds) Taylor & Francis Group, London, ISBN 978-0-415-62123-6. Banff, Canada, 3-8 Giugno: 1009-1016.
13. C. Vitone, F Cotecchia, G. Viggiani 2013. Localisation processes and size effects for fissured clay specimens. Advanced Multiphysical Testing of Soils and Shales (AMTSS) Workshop Losanna, Switzerland, 3 - 5 Settembre. In Springer Series in Geomechanics and Geoengineering , Laloui, Lyesse; Ferrari, Alessio (Eds.) ISBN 978-3-642-32491-8: 219-225.
14. A. Federico, A. Murianni, E. Miccoli, C. Vitone, M. Nobile, G. Internò 2013. Preliminary results on the stabilization of dredged sediments from the Port of Taranto. TC 215 CPEG 2013 Symposium on Coupled Phenomena in Environmental Geotechnics from theoretical to experimental research to practical applications. Torino, Italy, 1 – 3 Luglio. Coupled Phenomena in Environmental Geotechnics – Manassero et al (Eds) Taylor & Francis Group, London, ISBN 978 1 138 00060 5: 655-661.
15. F. Cotecchia, F. Santaloia, G. Pedone, C. Vitone, P. Lollino, G. Mitaritonna 2015. Diagnosis of slow landslides affecting tectonised clayey slopes (Southern Appennines). XII International IAEG Congress, Torino, Italy, 15-19 Settembre 2014, G. Lollino et al. (eds.), Engineering Geology for Society and Territory – Volume 2, DOI: 10.1007/978-3-319-09057-3_180, © Springer International Publishing Switzerland 2015: 1029-1032.
16. F. Cotecchia, C. Vitone, F. Santaloia 2014. Influence of structure on fissured clay behaviour. XV Conference on Rock Mechanics. XV MIR Conference. General Report. Torino, Italy: 73-98.
17. C. Vitone, G. Viggiani, S.A. Hall 2014. On the mechanics of natural fissured clays. POLIBA SCORE- 1st International Workshop on the State of the Art and Challenges of Research Efforts at POLIBA, Bari, Italy. Gangemi Editore: 255-259.
18. A. Federico, C. Vitone, A. Puzrin, M. Ploetze 2014. On the geotechnical characterisation of the polluted submarine sediments from Taranto. POLIBA SCORE- 1st International Workshop on the State of the Art and Challenges of Research Efforts at POLIBA, Bari, Italy, pubblicato online.
19. C. Vitone, G. Viggiani, F. Cotecchia, S.A. Hall 2015. Strain fields and mechanical response of fissured clays. 10th International Conference on Advances in Experimental Mechanics. 1-3 September, Heriot-Watt University, Edinburgh, UK.
20. F. Cotecchia, C. Vitone 2015. Behavioural features of fissured clays: experimental evidence and modelling. Sixth International Symposium on Deformation Characteristics of Geomaterials. Buenos Aires, Argentina, 15-18 Novembre: 615-622.
21. F. Cotecchia, C. Vitone, R. Petti, I. Soriano, F. Santaloia, P. Lollino 2016. Deep slow landslides jeopardizing the stability of urban districts in the Daunia Apennines. 12TH International Symposium on Landslides. 12-19 Giugno, Napoli, Italy. In Landslides and Engineered Slopes. Experience, Theory and Practice – Aversa et al. (Eds), Balkema: 691-698.
22. F. Palmisano, C. Vitone, F. Cotecchia 2016. Landslide damage assessment at the intermediate to small scale. 12th International Symposium on Landslides. Proc. 12TH International Symposium on Landslides. 12-19 Giugno, Napoli, Italy. In Landslides and Engineered Slopes. Experience, Theory and Practice – Aversa et al. (Eds), Balkema, ISBN 978-1-138-02988-0: 1549-1557.
23. F. Adamo, G. Andria, F. Cotecchia, A. Di Nisio, A.M.L. Lanzolla, D. Miccoli, F. Sollecito, M. Spadavecchia, F. Todaro, C. Vitone 2017. Development of an Automatic System for Geotechnical Testing. IEEE International Instrumentation and Measurement Technology Conference (I2MTC). pp. 523-528, ISBN: 978-1-5090-3596-0, Torino, Italy, doi: 10.1109/I2MTC.2017.7969743.
24. F. Sollecito, F. Cotecchia, M. Mali, D. Miccoli, C. Vitone 2017. Geotechnical investigation of submarine sediments for the environmental characterisation of a contaminated site. Proc. 2nd Symposium on Coupled Phenomena in Environmental Geotechnics (CPEG2), Leeds, UK.
25. F. Sollecito, F. Cotecchia, C. Vitone 2018. Geotechnical Characterisation of Submarine Sediments from a Polluted Site. Proceedings of the 8th International Congress on Environmental Geotechnics (ICEG). pp- 756-763. the 8th International Congress on Environmental Geotechnics (8TH ICEG). Hangzhou, China,

Articoli in Atti di Congressi Nazionali (CN)
26. C. Vitone, F. Cotecchia, J. Desrues, G. Viggiani 2005. Evoluzione delle discontinuità in argille scagliose sottoposte a taglio: primi risultati. Italian Congress of Geotechnical Researchers – IARG, Ancona, Italy.
27. F. Cotecchia, P. Lollino, F. Santaloia, C. Vitone, G. Mitaritonna 2007. Progetto strategico per la valutazione del rischio da frana nell’appennino pugliese dauno: approccio metodologico e risultati preliminari. Italian Congress of Geotechnical Researchers – IARG. Salerno, Italy, 4-6 July.
28. F. Cotecchia, P. Lollino, F. Santaloia, C. Vitone, G. Mitaritonna 2008. Progetto strategico per la valutazione del rischio da frana nell’appennino pugliese dauno: ulteriori sviluppi della ricerca. Italian Congress of Geotechnical Researchers – IARG. Catania, Italy.
29. C. Vitone & F. Cotecchia 2009. Interpretazione del comportamento meccanico di argille da intensamente a mediamente fessurate. Italian Congress of Geotechnical Researchers – IARG, Rome, Italy, 9-11 September.
30. C. Vitone, F Cotecchia, G. Viggiani 2011. Processi di localizzazione della deformazione e comportamento al taglio di argille fessurate, Italian Congress of Geotechnical Researchers – IARG, Turin, Italy, 4-6 July.
31. V. Fargnoli, A. Amorosi, G. Viggiani, C. Vitone 2012. Scavo di galleria in area urbana: modellazione fisica e numerica. Italian Congress of Geotechnical Researchers – IARG, Padoa, Italy, 2-4 July.
32. G. Pedone, F. Cotecchia, C. Vitone 2012. Caratterizzazione idraulica di Flysch argillosi sede di escursioni piezometriche stagionali innescanti movimenti di frana. Italian Congress of Geotechnical Researchers – IARG, Padoa, Italy, 2-4 July.
33. V. Fargnoli, A. Amorosi, G. Viggiani, C. Vitone 2012. Modellazione fisica e numerica dello scavo di gallerie. Italian Congress of Young Geotechnical Researchers, IAGIG, Bologna, Italy, 4-5 May.
34. G. Mitaritonna, D. Antonino, F. Cotecchia, F. Raccuia, C. Vitone 2013. I sedimenti del porto di Taranto: caratterizzazione geotecnica e stabilizzazione con leganti. Italian Congress of Geotechnical Researchers – IARG, Perugia, Italy, 16-18 September.
35. F. Cotecchia, S. Ferlisi, F. Santaloia, C. Vitone, P. Lollino, G. Pedone, O. Bottiglieri 2014. La diagnosi del meccanismo di frana nell’analisi del rischio. Panel lecture, XXV National Geotechnical Congress, ‘La geotecnica nella difesa del territorio e delle infrastrutture dalle calamità naturali’, Baveno, Italy, 4-6 June: 167-186.
36. F. Cotecchia, P. Lollino, F. Palmisano, F. Santaloia, C. Vitone 2017. Valutazione del danno da frana per l’analisi di vulnerabilità in un’area urbana del subappennino dauno. XXVI National Geotechnical Congress - La geotecnica nella conservazione e tutela del patrimonio costruito. Rome, Italy, 20-22 June, pp. 545-552.
37. F. Sollecito, D. Miccoli, D. Milella, R. Petti, G. Ruggieri, F. Todaro, F. Cotecchia, C. Vitone 2017. A contaminated site in the south of italy: geotechnical investigation of submarine sediments. Italian Congress of Geotechnical Researchers– IARG, Matera, Italy, 5-7 July. .
38. F. Todaro, C. Vitone, M. Notarnicola 2018. Green remediation and recycling of contaminated marine sediments: first geotechnical results. Italian Congress of Geotechnical Researchers– IARG, Genoa, Italy, 4-6 July. .
39. F. Sollecito, F. Cotecchia, C. Vitone 2018. Peculiar geotechnical properties of submarine sediments from a polluted site. Italian Congress of Geotechnical Researchers– IARG, Genoa, Italy, 4-6 July. .

Capitoli in libri (CL)
1. AA.VV. 2012. “Criteri di zonazione della suscettibilità e della pericolosità da frane innescate da eventi estremi (piogge e sisma)” a chiusura del PRIN2007 “Analisi e zonazione della suscettibilità e pericolosità da frane innescate da eventi estremi (piogge e sisma)”. Co-autore di cinque capitoli. Edizione a cura di Cascini L. ISBN: 9788890687334. Composervice Padova.
2. F. Palmisano, S. Tattoni, C. Vitone 2012. Le strutture di fondazione in Fondamenti di tecnica delle costruzioni, a cura di M. Mezzina, ISBN 9788825173796, Città Studi Edizioni (De Agostini Scuola SpA), Novara, Italy: 731-798.

Abstract in convegni internazionali e nazionali (abs)
1. C. Vitone, F. Cotecchia, G. Viggiani, S.A. Hall, J.M. Desrues 2014. Strain fields and mechanical response of fissured clays. 16th International Conference on Experimental mechanics. University of Cambridge, 7-11 Luglio.

Rapporti di ricerca e Relazioni tecniche
- Rapporto di Ricerca per la Convenzione tra il DICATECh e l’ARPA-PUGLIA sulle Attività tecnico-scientifiche mirate all’approfondimento sulle interazioni tra il sistema ambientale del Mar Piccolo di Taranto ed i flussi di contaminanti da fonti primarie e secondarie. Titolo del Rapporto: Caratterizzazione geotecnica dei sedimenti superficiali del I seno del Mar Piccolo di Taranto, Autori: A. Federico, C. Vitone. Marzo 2014.
- Rapporto di Ricerca per la Convenzione tra il DICATECh e l’ARPA-PUGLIA sulle Attività tecnico-scientifiche mirate all’approfondimento sulle interazioni tra il sistema ambientale del Mar Piccolo di Taranto ed i flussi di contaminanti da fonti primarie e secondarie. Titolo del Rapporto: Caratterizzazione geotecnica preliminare ed indirizzi di modellazione dei sedimenti del I seno del Mar Piccolo di Taranto, Autori: F. Cotecchia, F. Cafaro, C. Vitone, V. Germano, A. Federico, C. Vitone. Marzo 2014.
- Redazione di 33 relazioni tecniche su ‘Rilievi geologici, naturalistici e delle caratteristiche antropiche’ nell’ambito della convenzione tra SOGIN e Politecnico di Bari, anni 2014-2015.
- I Rapporto di Ricerca per lo stato di avanzamento dei lavori nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tra il Commissario Straordinario per la Bonifica, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto e il Politecnico di Bari. Autori: F. Cotecchia, C. Vitone, F. Cafaro, F. Sollecito, F. Todaro. Giugno 2015.
- II Rapporto di Ricerca per lo stato di avanzamento dei lavori nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tra il Commissario Straordinario per la Bonifica, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto e il Politecnico di Bari. Autori: F. Cotecchia, C. Vitone, F. Cafaro, F. Sollecito, F. Todaro, D. Milella, R. Petti. Novembre 2015.
- III Rapporto di Ricerca per lo stato di avanzamento dei lavori nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tra il Commissario Straordinario per la Bonifica, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto e il Politecnico di Bari. Autori: F. Cotecchia, C. Vitone, F. Cafaro, F. Sollecito, F. Todaro, D. Milella, R. Petti, D. Miccoli. Aprile 2016.
- IV Rapporto di Ricerca per lo stato di avanzamento dei lavori nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tra il Commissario Straordinario per la Bonifica, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto e il Politecnico di Bari. Autori: F. Cotecchia, C. Vitone, F. Cafaro, F. Sollecito, F. Todaro, D. Milella, R. Petti, D. Miccoli. Gennaio 2017.
- Rapporto di Ricerca sintetico per lo stato di avanzamento dei lavori nell’ambito dell’Accordo di Collaborazione tra il Commissario Straordinario per la Bonifica, Ambientalizzazione e Riqualificazione di Taranto e il Politecnico di Bari. Autori: F. Cotecchia, C. Vitone, F. Cafaro, F. Sollecito, F. Todaro, D. Milella, R. Petti, D. Miccoli. 30 Giugno 2017.




SEZIONE 4: ATTIVITÀ DIDATTICA

Attività didattica universitaria da professore a contratto
- Anno Accademico 2007/2008: Professore a contratto del corso di Geotecnica II (6 CFU), C.d.L. in Ingegneria Civile, sede di Foggia, Politecnico di Bari.
- Anno Accademico 2008/2009: Professore a contratto del corso di Geotecnica II (6 CFU), C.d.L. in Ingegneria Civile, sede di Foggia, Politecnico di Bari.
- Anno Accademico 2009/2010: Professore a contratto del corso di Geotecnica II (6 CFU), C.d.L. in Ingegneria Civile, sede di Foggia, Politecnico di Bari.
- Anno Accademico 2010-2011: Professore a contratto del corso di Geotecnica (6 CFU), C.d.L. in Ingegneria Edile, Politecnico di Bari.

Attività didattica universitaria da ricercatore
-Anno Accademico 2012-2013: Corso di Fondamenti di Geotecnica (6 CFU), C.d.L. in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Politecnico di Bari, sede di Taranto.
- Anno Accademico 2013-2014: Corso di Geotecnica (6 CFU), C.d.L. in Ingegneria Edile, Politecnico di Bari, sede di Bari.
- Anno Accademico 2014-2015: Corso di Complementi di Geotecnica (6 CFU), C.d.L. S. in Ingegneria Civile e Ambientale, Politecnico di Bari, sede di Taranto.
- Anno Accademico 2015-2016: Corso di Complementi di Geotecnica (6 CFU), C.d.L. S. in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Politecnico di Bari, sede di Taranto.

Attività didattica universitaria da professore associato
Anno Accademico 2016-2017: Corso di Complementi di Geotecnica (6 CFU), C.d.L M. in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Politecnico di Bari, sede di Taranto.
Anno Accademico 2016-2017: Corso di Fondazioni (6 CFU), C.d.L S. in Ingegneria Civile, Politecnico di Bari, sede di Bari.
Anno Accademico 2017-2018: Corso di Geotecnica Ambientale (6 CFU), C.d.L M. in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Politecnico di Bari, sede di Taranto.
Anno Accademico 2017-2018: Corso di Complementi di Geotecnica (6 CFU), C.d.L M. in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Politecnico di Bari, sede di Taranto.
Anno Accademico 2018-2019: Corso di Tecniche di risanamento dei suoli (6 CFU), C.d.L M. in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Politecnico di Bari, sede di Taranto.
Anno Accademico 2018-2019: Corso di Fondazioni (6 CFU), C.d.L S. in Ingegneria Civile, Politecnico di Bari, sede di Bari.

Anno Accademico 2018-2019:
Dal 2005 è stata relatore di 75 Tesi di Laurea presso il Politecnico di Bari (sedi di Bari, Taranto e Foggia) (Allegato 1).

Collaborazioni didattiche
Ha svolto lezioni ed esercitazioni per i seguenti corsi del Politecnico di Bari (anni 2005-2015):
Geotecnica, C.d.L. in Ingegneria Ambientale e del Territorio (prof. Federica Cotecchia, 12 CFU)
Geotecnica, C.d.L. in Ingegneria Civile (prof. Federica Cotecchia, 12 CFU)
Geotecnica, C.d.L. in Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio (prof. Antonio Federico, 12 CFU) – sede di Taranto.
Geotecnica, C.d.L. in Ingegneria Edile-Architettura (prof. Angelo Amorosi, 9 CFU)
Fondazioni, C.d.L.M. in Ingegneria Civile (prof. Angelo Amorosi, 6 CFU)
È membro di Commissione d’esame dei seguenti Corsi:
Geotecnica (C.d.L. in Ingegneria Ambientale e del Territorio, sedi di Bari e Taranto); Fondazioni, C.d.L.M. in Ingegneria Civile (sede di Bari); Geotecnica Ambientale (C.d.L.M. in Ingegneria Ambientale e del Territorio, sede di Taranto); Opere di sostegno (C.d.L.M. in Ingegneria Ambientale e del Territorio, sede di Bari);

Attività didattica in Master e corsi di aggiornamento professionale
- “Master in Ingegneria della Sicurezza” del Politecnico di Bari A.A. 2001-2002
Aspetti del metodo del percorso del carico (LPM) per il restauro strutturale delle opere murarie” nel Modulo n.15: Valutazione della vulnerabilità degli edifici.
- “Master in Ingegneria della Sicurezza - MIS” del Politecnico di Bari-Tecnopolis CSATA A.A. 2002-2003
“Consolidamento strutturale” (8 ore di lezione; 0.63 c.f.u.; SSD ICAR/09) nell’ambito del modulo 16 Sicurezza Strutturale.
- Corso di aggiornamento in “Progetto di strutture con le nuove Norme Tecniche delle Costruzioni” organizzato dal Comitato dei Tecnici dell’industrializzazione Edilizia (CTE) in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia e con il Politecnico di Bari, 2008.
“Esempi di calcolo geotecnico con le nuove Norme Tecniche delle Costruzioni per fondazioni dirette e fondazioni profonde”.
- Corso di formazione specialistica post-laurea “Analisi ed interpretazione dei meccanismi di frane lente e del connesso danno alle strutture coinvolte per la valutazione del rischio da frana” – Progetto Strategico PS_119, Politecnico di Bari, Novembre 2010.
Modulo 4: ‘Caratteristiche meccaniche dei materiali coinvolti (5 ore di lezione)
Modulo 10: ‘Interazione tra frane e strutture e conseguente vulnerabilità degli edifici’ (2 ore di lezione).
- Corso di formazione nell’ambito delle attività di formazione di cui all’Accordo di Collaborazione tra il Consiglio Nazionale Geometri ed il Dipartimento della Protezione Civile per “La gestione tecnica dell’emergenza sismica – rilievo del danno e valutazione dell’agibilità”, Comitato Regionale dei Collegi dei Geometri e G.L. Della Puglia. Collegio dei Geometri di Lecce. 11 Marzo 2014.
Modulo: ‘Rischio idrogeologico, vulnerabilità e comportamento delle strutture per fenomeni franosi (1.75 ore di lezione)
- Corso di formazione specialistica post-laurea nell’ambito delle attività di formazione di cui all’Accordo di Collaborazione tra il Consiglio Nazionale Ingegneri ed il Dipartimento della Protezione Civile per “La gestione tecnica dell’emergenza sismica – rilievo del danno e valutazione dell’agibilità”, Comitato Regionale dei Collegi dei Geometri e G.L. Della Puglia. Ordine degli Ingegneri. Bari e Taranto, 24 e 26 Marzo 2014.
Modulo: ‘Rischio idrogeologico, vulnerabilità e comportamento delle strutture per fenomeni franosi’ (3 ore di lezione).
- Corso di formazione specialistica post-laurea nell’ambito delle attività di formazione di cui al P.O. Puglia 2007/2013 F.S.E. - Asse IV Capitale Umano - Avviso pubblico n. BA/09/2012 az. 2° - Corso di aggiornamento FORMAZIONE PER LA DIFESA DEL SUOLO - Codice progetto PO0713IVBA0912.2A.2. Bari, Dicembre 2013.
Modulo: ‘L’ingegneria geotecnica per la difesa del suolo: lezioni imparate e lavori in corso’ (3 ore di lezione).


SEZIONE 5: ATTIVITÀ PROFESSIONALE

1) ANNO 2001
- PROCURA DELLA REPUBBLICA - TRIBUNALE DI FOGGIA
Crollo dell'edificio di Via Giotto a Foggia del 19.11.1999. Consulenza tecnica di Ufficio per la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia (C.T.U.: ingg. Vitantonio Vitone e Amedeo Vitone)
Collaborazione professionale.
- Committente: Studio Vitone & Associati

2) ANNI 2002-2003
- OSPEDALE GENERALE REGIONALE “F. MIULLI” – ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Lavori di costruzione del nuovo Ospedale Generale “F. MIULLI” in Acquaviva delle Fonti (Ba), località Cortomartino. Progettazione esecutiva delle strutture e sua cantierizzazione.
Collaborazione professionale relativa alla progettazione delle strutture in c.a..
- Committente: Studio Vitone & Associati

3) ANNI 2006/2007
- COMUNE DI BARI
Lavori di realizzazione della sede unica del Corpo Forestale dello Stato di Bari. Primo lotto funzionale: realizzazione dell’hangar elicotteri e dell’elisuperficie. Progettazione definitiva ed esecutiva delle strutture.
Progettazione Geotecnica.
- Committente: Studio Vitone & Associati

4) ANNI 2006/2007
- COMUNE DI GIOIA DEL COLLE (BA)
ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A.
Lavori di costruzione di un serbatoio da 100.000 mc in agro di Marzagaglia. Progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva delle opere strutturali.
Progettazione Geotecnica.
- Committente: Studio Vitone & Associati

5) ANNI 2007-2008
- COMUNI DI ANDRETTA E BISACCIA (AV)
Consulenza specialistica per la verifica delle opere di fondazione in c.a. delle Torre Eoliche “Vestas” in località Andretta e Bisaccia (Av).
Consulenza geotecnica.
- Committente: Studio Vitone & Associati

6) ANNI 2008-2009
- COMUNE DI POLICORO
Orohotel sito nel Comune di Policoro (MT).
Consulenza tecnica relativa alla valutazione della sicurezza strutturale – 1^ fase.
Consulenza geotecnica.
- Committente: Studio Vitone & Associati
7) ANNO 2010
- COMUNE DI CAMPOBASSO
Lavori di costruzione delle opere di estensione dell’Ospedale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Campobasso.
Consulenza geotecnica.
- Committente: Advanced Geotechnical Consulting.

8) ANNI 2010-2011
- COMUNE DI SAN GIOVANNI TEATINO (CH)
Lavori di costruzione di un nuovo punto vendita IKEA: opere di viabilità esterna (Lotto1 e Lotto 2), movimenti di terre sul lotto IKEA, fondazioni profonde dello Store.
Consulenza geotecnica.
- Committente: Studio Vitone & Associati



SEZIONE 6: ALTRE ATTIVITÀ

- 1999:
Collaborazione alla stesura del libro: Guida alla risoluzione dei circuiti elettrici - circuiti lineari in regime stazionario, Marcello Sylos Labini, Adriatica Editrice.
- 2003:
Pubblicazione del racconto: Dialogo immaginario tra una rosa di giardino ed una margherita di campo, Adda Editore.
- 2009:
Brevetto Europeo di Primo Soccorso (B.E.P.S.); qualifica di “Volontario del Soccorso” della Croce Rossa Italiana.
- 2012:
Vincitrice della V edizione del Concorso Letterario Nazionale ‘Sms in a bottle’ per un breve componimento poetico.
- 2013:
Pubblicazione di due componimenti poetici in Enciclopedia della Poesia Contemporanea- Fondazione Mario Luzi.
- 2016:
Poesia segnalata nell’ambito della V Edizione del Premio Nazionale di Poesia e Narrativa Francesco Graziano.
- 2016:
Pubblicazione di una Poesia nell’antologia “Rifaccio il cammino dei sogni ad uno ad uno” – Ilfilorosso Editore.








Allegato 1
TESI DI LAUREA
Anni 2005-2017



ANNI 2005-2012 (da dottore di ricerca o professore a contratto)
Tesi di Laurea seguite in qualità di correlatore presso il Politecnico di Bari
Tesi di Laurea quinquennali
1. “Fenomeni di instabilità nei centri del subappennino dauno settentrionale”. Tesi di Laurea quinquennale in Stabilità dei Pendii (C.d.L. Ingegneria Civile). Laureanda: Mariagrazia Nardella; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Anno Accademico 2006-2007 (SSD ICAR/07).
2. “Processi franosi nel territorio di Celenza Valfortore: materiali coinvolti e caratterizzazione dei processi di instabilità.” Tesi di Laurea quinquennale in Stabilità dei Pendii (C.d.L. Ingegneria Civile), Laureando: Giuseppe Alicino; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2005-2006 (SSD ICAR/07).
3. “Analisi dei processi franosi e dei danni nei siti di Volturara Appula e San Marco La Catola (FG).” Tesi di Laurea quinquennale in Stabilità dei Pendii (C.d.L. Ingegneria Civile), Laureando: Vincenzo Leozappa; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2006-2007 (SSD ICAR/07).
4. “Condizioni di instabilità per frana nell’abitato di Pietra Montecorvino” Tesi di Laurea di quinquennale in Stabilità dei Pendii (C.d.L. Ingegneria Civile), Laureando: Vincent Bellizzi; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2006-2007 (SSD ICAR/07).
5. “Analisi della pericolosità da frana nel centro abitato di Volturino (FG)” Tesi di Laurea di quinquennale in Stabilità dei Pendii (C.d.L. Ingegneria Civile), Laureando: Demetrio Maggio; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2006-2007 (SSD ICAR/07).
6. “Analisi sperimentale del comportamento meccanico di terreni argillosi dell’unità dauna: il caso del versante ovest di Volturino (FG)”. Tesi di Laurea di quinquennale in Meccanica delle Terre (C.d.L. Ingegneria Civile). Laureando: Giovanni Petrosillo; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2008-2009 (SSD ICAR/07).
7. “Caratterizzazione geotecnica di terreni del sub-appennino dauno ed implicazioni nel calcolo di cedimenti delle fondazioni”. Tesi di Laurea di quinquennale in Geotecnica (C.d.L. Ingegneria Edile, v.o.). Laureanda: Patrizia Mele; Relatore: dott. Francesco Cafaro. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2009-2010 (SSD ICAR/07).
8. “Caratteri geomeccanici e interpretazione della vulnerabilità da frana a Bovino (FG)”. Tesi di Laurea di quinquennale in Meccanica delle Terre (C.d.L. Ingegneria Civile v.o.). Laureando: Sabino Tupputi; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2009-2010 (SSD ICAR/07).
9. “Caratterizzazione fisico-meccanica di terreni aventi sede in un pendio in frana nella valle dell’Ofanto”. Tesi di Laurea di quinquennale in Meccanica delle Terre (C.d.L. Ingegneria Civile v.o.). Laureanda: Elettra Carrassi; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2009-2010 (SSD ICAR/07).
10. Diagnostica dei quadri fessurativi con il LPM: dalle strutture alle argille. Tesi di Laurea di quinquennale in Meccanica delle Terre (C.d.L. Ingegneria Civile v.o.). Laureando: Raffaele Forte; Relatori: prof.ssa Federica Cotecchia e prof. Amedeo Vitone. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2009-2010 (SSD ICAR/07 ed ICAR/09).

Tesi di Laurea di II Livello (SSD ICAR/07):
C.d.L. Ingegneria per la Tutela del Territorio - Politecnico di Bari:
11. “Interpretazione della pericolosità da frana nel centro abitato di Candela (FG)”, Tesi di Laurea in Stabilità dei Pendii, Laureanda: Stefania De Caro; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2006-2007.
12. “Studio geomeccanico delle condizioni di stabilità del versante sud-ovest dell’abitato di Bovino (Fg)”, Tesi di Laurea in Stabilità dei Pendii, Laureando: Alessandro Ciampoli; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2008-2009.
13. “Correlazione digitale delle immagini per caratterizzare i campi di spostamento e di deformazione in provini di argilla naturale fessurata durante la compressione biassiale”, Tesi di Laurea in Stabilità dei Pendii, Laureanda: Lucia Mastropierro; Relatori: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari; dott. S.A. Hall, Grenoble, INP, Anno Accademico 2008-2009.
14. “Caratterizzazione geotecnica dei terreni affioranti in un pendio in frana nella valle dell’Ofanto”, Tesi di Laurea in Stabilità dei Pendii, Laureando: Vincenzo Nardelli; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2009-2010.

C.d.L. Ingegneria Civile - Politecnico di Bari, sedi di Bari e Foggia
15. “Valutazione delle dinamiche di dissesto da frana nell’abitato di Celenza Valfortore (FG)” Tesi di Laurea di quinquennale in Stabilità dei Pendii, Laureanda: Roberta Pellicani; Relatore: prof.ssa Federica Cotecchia. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2007-2008.
16. “Effetti indotti su strutture esistenti dallo scavo di gallerie: confronti tra
approcci analitici e numerici” Tesi di laurea in Fondazioni, Laureanda: Valentina Fargnoli. Relatore: prof. Angelo Amorosi. Politecnico di Bari. Anno Accademico 2008-2009.
17. “Implicazioni di diversi approcci alla modellazione costitutiva di materiali geotecnici eterogenei”, Tesi di laurea in Stabilità dei pendii, Laureando: Michele Tricarico, Relatori: prof.ssa Federica Cotecchia, prof. Cristian Dascalu (Université Joseph Fourier, Grenoble). Anno Accademico 2009-2010.
18. “Pali di fondazione in argille consistenti: dal modello teorico alla verifica sperimentale in sito”, Tesi di Laurea in Fondazioni, Laureando: Donato Coscia, Relatore: prof. Angelo Amorosi, Anno Accademico 2009-2010.

Tesi di Laurea di 1° Livello in Geotecnica
C.d.L. Ingegneria Civile e Ambientale e del Territorio - Politecnico di Bari:
19. “Incidenza della fessurazione media sul comportamento meccanico delle argille.” - Laureanda: Mariana Mansueto; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2005-2006.
20. “Sperimentazione geotecnica su argille scagliose nell’ambito della progettazione di un cavo di galleria” Laureando: Francesco Raccuia; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2006-2007.
20 “Considerazioni sulla capacità portante di fondazioni profonde in argille scagliose”. Laureando: Alessandro Fatigato; Relatore: F. Cafaro; Anno Accademico 2006-2007.
21 “Analisi dei dissesti di origine geotecnica nell’abitato di Rocchetta sant’Antonio (FG)” Laureanda: Gabriella Lotito; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2006-2007.
22 “Caratterizzazione geotecnica delle argille profonde del Flysch di Faeto a Bovino” Laureando: Vincenzo Nardelli; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2008-2009.
23 “Calcolo geotecnico dei cedimenti di un edificio scolastico fondato su Flysch di Faeto” Laureanda: Sabrina Triggiani; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2009-2010.
24 “Interpretazione di dati di prove in sito ed in laboratorio per la caratterizzazione meccanica di un'argilla mediamente fessurata”. Laureando: Francesco Trotta; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2009-2010.
25 “Indagine sperimentale dell’influenza della orientazione della fessurazione sul comportamento al taglio di un’argilla naturale”. Laureando: Pierpaolo Dispoto; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2010-2011.
26 “Anisotropia del comportamento meccanico di argille fessurate”. Laureanda: Eleonora Duni; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2010-2011.
27 “Influenza dell’orientazione della fessurazione sulla resistenza al taglio di argille del Flysch Rosso”. Laureando: Nicola Tarricone; Relatore: F. Cotecchia; Anno Accademico 2010-2011.

C.d.L. in Ingegneria Edile - Politecnico di Bari:
28 “Interazione terreno-struttura: confronto tra soluzioni analitiche e soluzioni numeriche.” - Laureanda: Susanna Cafagna – Relatore: A. Amorosi. Anno Accademico 2005-2006.
29 “Studio del comportamento di una paratia con approcci analitici” Tesi di laurea di primo livello in Ingegneria Edile del Politecnico di Bari, sede di Bari; Laureando: Gennaro Lopez; Relatore A. Amorosi, Anno Accademico 2007-2008.
30 “Studio del comportamento di una paratia con approcci sofisticati” Tesi di laurea di primo livello in Ingegneria Edile del Politecnico di Bari, sede di Bari; Laureando: Claudio Trotta; Relatore: A. Amorosi, Anno Accademico 2007-2008.


Anni 2012-2015 (da ricercatore)
Tesi di Laurea –sede di Taranto
Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio e In Ingegneria Civile e per l’Ambiente e il Territorio (Taranto)
1. Andrea D’oria: Caratterizzazione fisico-meccanica dei sedimenti superficiali del I seno del Mar Piccolo di Taranto, A.A. 2012-2013.
2. Antonio Capone: Tecnologie per la messa in sicurezza dei sedimenti sottomarini inquinati, A.A. 2012-2013.
3. Alessandro Sangermano: Influenza della salinità dell’ acqua interstiziale sulle proprietà fisiche e sulle caratteristiche meccaniche di una argilla a scaglie, A.A. 2012-2013.
4. Giovanna Nuzzo: Stabilizzazione con calce di un’argilla caolinitica, A.A. 2013-2014
5. Romina Giattino: Stabilizzazione con cemento di un’argilla caolinitica, A.A. 2013-2014.
Questa Tesi ha ricevuto nel 2015 la menzione d’onore per il Premio Nazionale di Laurea alla memoria dell’Ing. Salvatore Fazio bandito dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Catania, con il contributo della Cmc di Ravenna.
6. Luca Ferraioli: Stabilizzazione di un'argilla caolinitica con calce e cemento in acqua di mare, A.A. 2013-2014.
7. Francesco Todaro: Caratterizzazione dei sedimenti contaminati del Mar Piccolo di Taranto e calcoli geotecnici per la messa in sicurezza con tecniche di capping, A.A. 2013-2014.
8. Francesco Montanaro: Stabilizzazione di una bentonite sodica con calce e cemento, A.A. 2014-2015. Questa Tesi ha ricevuto nel 2016 il Premio Rotary Club – Taranto.
9. Valentina Fornaro: Effetto dell’aggiunta di additivi sulle caratteristiche fisiche e meccaniche di argille monominerali, A.A. 2015-2016.

Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica

10. Matia d’Ippolito: Sviluppo di un sistema di test automatico per misure geotecniche, A.A. 2013-2014.

Tesi di Laurea Triennale in Ingegneria Civile e per l’Ambiente e il Territorio:
11. Viviana Chetry: Effetti dell’aggiunta di cemento e della salinità dell’acqua sulle caratteristiche geotecniche della bentonite, A.A. 2012-2013.
12. Alessandro Fraccìca: Tecniche di capping e primi dati geotecnici sui sedimenti sottomarini del I Seno del Mar Piccolo di Taranto, A.A. 2012-2013.
13. Concita Ricciardiello: Sistemi di messa in opera di capping dei fondali inquinati del Mar Piccolo di Taranto, A.A. 2012-2013.
14. Alessandra Castellano: Compressibilità e resistenza al taglio di terreni argillosi sottomarini provenienti dal I seno del Mar Piccolo di Taranto, A.A. 2013-2014.
15. Salvatore Caputo: Caratterizzazione meccanica di terreni trattati con bentonite, A.A. 2015-2016.
Tesi di Laurea Triennale in Ingegneria dell’Informazione:
16. Florinda Boccuni: Sviluppo ed elaborazione di un sistema di acquisizione per prove geotecniche, A.A. 2014-2015.

Tesi di Laurea –sede di Bari
Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura
17. Rocco Pucci: Un approccio numerico all’analisi della dissoluzione dei gessi: il caso di Marina di Lesina, A.A. 2011-2012.

Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile
18. Chiara Ludovico: Opere di cinturazione sottomarina per la bonifica di siti contaminati, A.A. 2013-2014.
19. Alessandra Castellano: Confining pressure and fissuring orientation: DIC analysis on natural clays. A.A. 2016-2017.

Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Ambientale e del Territorio
20. Vincenzo Nardelli: Meccanica delle argille fessurate del versante Pisciolo in destra del fiume Ofanto (Melfi - Pz), A.A. 2011-2012.
21. Roberto Giangualano: Cedimenti indotti da processi di instabilità su strutture esistenti: approcci analitici e numerici, A.A. 2011-2012.
22. Lucia Barbone: Analisi 3D del comportamento del pendio Pianello (Bovino, FG), A.A. 2013-2014.
23. Carmen Alessia Valerio: Strategie di messa in sicurezza di siti contaminati sottomarini, A.A. 2014-2015.
24. Gianluca Cavallo: Modellazione numerica ed analisi idro-meccanica accoppiata del pendio Pianello a Bovino (FG) con Plaxis 3D. A.A. 2015-2016.

Tesi di Laurea Triennale in Ingegneria Edile
25. Marco Abbinante: Caratterizzazione geotecnica delle argille mediamente fessurate del comune di San Giuliano di Puglia, A.A. 2010-2011.
26. Mauro Carretta: Compressibilità e resistenza di un’argilla fessurata: effetto dell’orientazione della fessurazione, A.A. 2011-2012.
27. Ernesto Giampetruzzi: Resistenza al taglio di un’argilla a struttura complessa, A.A. 2012-2013.
28. Alessandro Antonino: Deformabilità e caratteristiche di permeabilità di un’argilla a struttura complessa, A.A. 2012-2013.
29. Marco Donvito: La resistenza residua di argille a struttura complessa di siti appenninici dell’Italia Meridionale, A.A. 2013-2014.
30. Rocco Colasuonno: Resistenza residua di un’argilla scagliosa, A.A. 2013-2014.
31. Vito Mirko Roca: Effetto della struttura sulla resistenza residua, A.A. 2014-2015.
32. Francesca Carone: Analisi geotecnico-ambientali sui sedimenti sottomarini del I seno del Mar Piccolo di Taranto, A.A. 2014-2015.
33. Isabella Palazzo: Condizioni di stabilità delle cavità antropiche di San Giorgio Lucano A.A. 2013-2014.
34. Adriana Zingarelli: Caratterizzazione geotecnica ambientale dei sedimenti sottomarini contaminati del mar piccolo di Taranto, A.A. 2015-2016.

Tesi di Laurea Triennale in Ingegneria Civile e Civile e Ambientale
35. Salvatore Miranda: Analisi speditiva del danneggiamento da frana di edifici ordinari nel comune di bovino (Fg), A.A. 2011-2012. Corso di Laurea in Ingegneria Civile.
36. Michelangelo Colagrande: Effetto della fessurazione sulla permeabilità delle argille: studio sperimentale, A.A. 2012-2013. Corso di Laurea in Ingegneria Civile.
37. Federica Mevoli: Caratterizzazione geotecnica dei sedimenti argillosi mediamente profondi prelevati dal I seno del Mar Piccolo di Taranto, A.A. 2013-2014. Corso di Laurea in Ingegneria Civile.
38. Niccolò Portincasa: Analisi sull’influenza della fessurazione sul coefficiente di permeabilità di argille tettonizzate, A.A. 2013-2014. Corso di Laurea in Ingegneria Civile.
39. Francesca Pia Maratea: Interpretazione di dati di sito e di laboratorio per la costruzione di un modello geotecnico. Corso di Laurea in Ingegneria Civile e Ambientale, A.A. 2016-2017.


Anni 2015-2017 (da professore associato)
Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, In Ingegneria Civile e per l’Ambiente e il Territorio (Taranto) e in Ingegneria Civile.

40. Antonio Annese: investigazione dei processi micro macro delle argille intensamente fessurate: analisi sperimentale attraverso MIP, SEM e X-ray CT, Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, A.A. 2015-2016. Questa Tesi ha ricevuto nel 2017 il Premio Rotary Club – Taranto.
41. Francesco Massaro: Resistenza al taglio di sedimenti sottomarini di Taranto, Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, A.A. 2015-2016.
42. Daniele Pesola: Analisi FEM-DEM di prove biassiali su argille scagliose. Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile, A.A. 2016-2017.
43. Pietro Gian Pesce: Modellazione numerica 3D di interazione terreno struttura di edifici esistenti in zone franose. Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile, A.A. 2016-2017.
44. Vito Mirko Roca: Analisi di interazione terreno-struttura nello scavo di gallerie in area extra-urbana. Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile, A.A. 2017-2018. Titolo provvisorio.
Claudia Vitone in short

ESEARCH PROFILE. Claudia Vitone is Associate Professor at Politecnico di Bari (Italy) in the research team of Geotechnics including 4 faculty, 1 experienced technician, 3 post-doctoral researchers (she is responsible for one), 2 PhD students (of which she supervises one). Her research mainly relates to the effects of structure and stress-strain history on the behaviour of geomaterials. In particular, she has been using a quite range of soil testing apparatus in the laboratory, including high pressure stress path systems and plane strain compression device. She also explored localized deformation within natural soils by applying advanced non-destructive methods, such as Digital Image Correlation and x-ray tomography. Her interests mainly deal with the effect of natural complex structures (i.e. fissured and/or not-homogeneous) on the behaviour of natural soils. The interpretations of fissured clay behaviour have been successfully implemented in few research studies about quantitative slope modelling for landslide hazard predictions and soil-structure interaction. Moreover, her research interests in the field of environmental Geotechnics include the understanding of the chemo-hydro-mechanical processes governing the behaviour of polluted sediments and the effect of both in situ and ex situ treatments for their reuse, on their physical and hydro-mechanical properties.


EDUCATION AND ACADEMIC EXPERIENCE. Claudia was born in Bari where she obtained the PhD in Geotechnical Engineering at Politecnico di Bari (Italy) in 2005. She was post-doctoral fellow at Politecnico di Bari, Research Fellow at Laboratoire 3SR - Université Joseph Fourier (Grenoble, France) and visiting Researcher at the University of Strathclyde (Glasgow, UK) and ETH-Zurich (Switzerland). She got the Habilitation in France as Maitre the Conférence in 2011 and became Associate Professor in Geotechnics at Politecnico di Bari in 2016.

Since 2015 she is Responsible of the International Relations at the Faculty of Civil and Environmental Engineering at Politecnico di Bari (Italy). In 2018 she became Vice Director of the European Association ALERT-Geomaterials. She is author of about 70 scientific papers, including 25 peer-reviewed Journal papers and about 35 refereed publications in Books, International Workshops and Conferences. She has delivered more than 15 Invited lectures and talks worldwide, including at International Doctoral schools. She is reviewer for more than 15 peer-reviewed Journal papers.
She has h-index in SCOPUS equal to 13 and the average number of citations per publication is 10.57 (source: SCOPUS, January 29 2019).

Keywords: geomechanical characterisation, complex geomaterials, fissured clays, polluted sediments, soil treatments, soil-structure interaction, landslides, remediation strategies for polluted sites.



Claudia Vitone - Curriculum

Date of Birth: 06.05.1975
Nationality: Italian

POSITION
Associate Professor of Geotechnics at Politecnico di Bari (Italy)
Dep. Civil, Environmental, Land, Building Engineering and Chemistry - DICATECh - www.poliba.it
Tel. (++39) 0805963708 / e-mail: claudia.vitone@poliba.it
Vice Director of the European Association ALERT-Geomaterials - http://alertgeomaterials.eu/alert-geomaterials/contacts/

EDUCATION
2011 Maitre de Conférence (Habilitation) - Mécanique, génie mécanique, génie civil – France.
2005 P.h.D. Geotechnical Engineering, Politecnico di Bari (Italy).
2001 M.Eng. with honours in Civil Engineering, Politecnico di Bari (Italy).

ACADEMIC HISTORY
Since December 2016: Associate Professor Geotechnics at Politecnico di Bari (Italy).
Since October 2015: Academic Coordinator for International exchanges. Civil and Environmental Engineering. Politecnico di Bari (Italy).
September 2015: Visiting Researcher at ETH-Zurich (Switzerland).
Since November 2014: Italian Qualification as Associate Professor.
July 2013: Visiting Researcher at ETH-Zurich (Switzerland).
Since May 2012: Lecturer of Geotechnical Engineering at Politecnico di Bari (Italy).
March 2011: Visiting Researcher at University of Strathclyde (Glasgow, UK).
2008-2011: Post-Doctoral Research Fellow at Politecnico di Bari (Italy).
09/2008-12/2008: Research Fellow at Laboratoire 3SR, Université Joseph Fourier, Grenoble (France).
2006-2008: Post-Doctoral Research Fellow at Politecnico di Bari (Italy).
02/2005-04/2005: Research Fellow at Laboratoire 3SR, Université Joseph Fourier, Grenoble (France).


HONORS/KEYNOTE AND GUEST LECTURES/STATE-OF-THE-ART PRESENTATIONS
2007 F. Cotecchia, C. Vitone, F. Cafaro, F. Santaloia. The mechanical behaviour of intensely fissured high plasticity clays from Daunia. Guest Lecture. Singapore. In: Proc. II International Workshop Characterisation and Engineering Properties on Natural Soils: 1975-2003.
2010 C. Vitone. On the mechanical behaviour of fissured soils, Invited talk at University of Newcastle, Australia.
2011 F. Cotecchia, G. Mitaritonna, C. Vitone. Investigating the influence of microstructure, loading history and fissuring on the clay response. Seoul, Korea. Keynote Lecture. In: Proc. International Symposium Deformation Characteristics of Geomaterials: 53-83.
2013 C. Vitone. Continuous versus discontinuous: the role of fissuring on the clay behaviour –– IGT KOLLOQUIUM - ETH- Zurich, Switzerland.
2014 F. Cotecchia, C. Vitone, F. Santaloia. Influence of structure on fissured clay behaviour. XV MIR Conference on Rock Mechanics. General Report. Torino, Italy. In: Book Chapter 4 in Proc. XV MIR Conference: 73-98.
2011-2014 National evaluation of Research quality: Excellent grade.
2015 C. Vitone. The geotechnical characterization of polluted sediments – the case of Taranto, Italy. –– Invited talk at ETH- Zurich, Switzerland.
2016 V. Nardelli, M.R. Coop, C. Vitone, S. Chen. The inter-scale behaviour of two natural scaly clays. Best Paper Awards 2016. Géotechnique Letters, 6: 205-210.
2016 C. Vitone. Geotechnical engineering in complex environmental systems. Guest Lecture at the Opening Ceremony of the Academic Year. Politecnico di Bari, Italy.
2016 C. Vitone, F. Cotecchia, A. Federico, G. Viggiani. On the geomechanical characterisation of complexities in clays: Experimental studies. Keynote lecture at the International Workshop 3xV Naples, Italy. In: Italian Geotechnical Journal 52(2): 7-29.
2017 C. Vitone. Continuum versus discrete mechanics: role of fissuring on clay behavior. Invited talk at the University of Strathclyde – Glasgow (UK).
2018 C. Vitone. Mechanical behaviour of fissured clays - ALERT Olek Zienkiewicz International PhD Winterschool -Natural versus compacted clayey soils: from micro to macro behaviour and modelling, Invited Lecture.
2019 C. Vitone. Geotechnical perspectives for the reuse of marine sediments. VII Italian Congress of Geotechnical Researchers. Keynote Lecture. Invited paper in preparation for the Italian Geotechnical Journal.

PUBLICATIONS
Author of about 70 scientific papers, including 25 peer-reviewed Journal papers and about 35 refereed publications in Books, International Workshops and Conferences. More than 15 Invited lectures and talks worldwide, including at International Doctoral schools. Reviewer for more than 15 peer-reviewed Journal papers including: Acta Geotechnica, Canadian Geotechnical Journal, Géotechnique, Géotechnique Letters, Geotechnical Testing Journal, Quarterly Journal of Engineering Geology and Hydrogeology, Geotechnical Testing Journal, Soils & Foundations.

Selected Journal Papers (last ten years only)
A. Federico, D. Miccoli, A. Murianni, C. Vitone (2018). An indirect determination of the specific gravity of soil solids. Engineering Geology, 239, 22-26.
F. Palmisano, C. Vitone, F. Cotecchia (2018). Assessment of landslide damage to buildings at the urban scale. ASCE Journal of Performance of Constructed Facilities, 32(4).
C. Vitone, F. Cotecchia, A. Federico, G. Viggiani (2018). On the geomechanical characterisation of complexities in clays: Experimental studies. Italian Geotechnical Journal, 52(2), 7-29.
F. Cafaro, F. Cotecchia, F. Santaloia, C. Vitone, P. Lollino, G. Mitaritonna (2017). Landslide hazard assessment and judgment of reliability: A geomechanical approach. Bulletin of Engineering Geology and the Environment, 76(2), 397-412.
F. Cotecchia, F. Santaloia, P. Lollino, C. Vitone, G. Pedone, O. Bottiglieri (2016). From a phenomenological to a geomechanical approach to landslide hazard analysis. European Journal of Environmental and Civil Engineering, 20, 1004-1031.
V. Nardelli, M.R. Coop, C. Vitone, S. Chen (2016). The inter-scale behaviour of two natural scaly clays. Géotechnique Letters, 6, 205-210. Selected as one of the best papers 2016.
C. Vitone, A. Federico, A. Puzrin, M. Plotze, E. Carrassi, F. Todaro (2016). On the geotechnical characterisation of the polluted submarine sediments from Taranto. Environmental Science and Pollution Research Journal, 23(13), 12535-12553.
A. Federico, C. Vitone, A. Murianni, G. Internò (2016). Plasticity of lime-cement stabilised dredged clayey sediments. Environmental Geotechnics Journal, ICE, 3(1), 17-27.
A. Federico, C. Vitone, A. Murianni (2015). On the mechanical behaviour of dredged submarine clayey sediments stabilized with lime or cement. Canadian Geotechnical Journal, 52(12), 2030-2040.
F. Cotecchia, C. Vitone, F. Santaloia, G. Pedone, O. Bottiglieri (2015). Slope instability processes in intensely fissured clays: case histories in the Southern Apennines. Landslides Journal, 12(5), 877-893.
C. Vitone, F. Cotecchia, G. Viggiani, S.A. Hall (2013). Strain fields and mechanical response of a highly fissured bentonite clay, Int. J. Numerical Analytical Methods in Geomechanics, 37(11), 1510-1534.
C. Vitone, G. Viggiani, F. Cotecchia, S.A. Hall (2013). Localized deformation in intensely fissured clays studied by 2D digital image correlation. Acta Geotechnica, 8(3), 247-263.
C. Vitone, F. Cotecchia (2011). The influence of intense fissuring on the mechanical behaviour of clays. Géotechnique, 61(12), 1003-1018.
C. Vitone, F. Cotecchia, J. Desrues, G. Viggiani (2009). An approach to the interpretation of the mechanical behaviour of intensely fissured clays. Soils & Foundations Journal, 49(3), 355-368.

SCOPUS h-index = 13, average number of citations per publication = 10.57, see figures below (source: SCOPUS, January 29 2019)

STUDENT ADVISEES
Post-doctoral researchers: Daniela Miccoli (2018-present).
Ph.D. Students: Francesca Sollecito (2014-2017), Francesco Todaro (2015-2018), Rossella Petti (2018-present).
M.S. Graduate Students: 42.
M.S Graduate Students in International Exchange: 10 (collaboration with: ETH-Zurich (Prof. A. Puzrin), UGA Grenoble (Prof. C. Viggiani), Lund University (Prof. S. Hall and Prof. E. Tudisco), University of Strathclyde in Glasgow (Prof. A. Tarantino).

OTHER RELEVANT ACTIVITIES IN LAST FEW YEARS
2019 Member of the TC at the International Symposium on Deformation Characteristics of Geomaterials (IS-Glasgow2019): Laboratory Stress Strain Strength Testing of Geomaterials.
2018 Scientific Coordinator for Politecnico di Bari in the Research agreement between Heidelberg Cement Group, ETH-Zurich and Politecnico di Bari.
2018 Member of the SC at the 10th ALERT Olek Zienkiewicz International PhD Winterschool.
2018 Board Member for a permanent position of MCF at Université Grenoble Alpes, France. Section 60 - profile: experimental mechanics, materials and structures.
2016-2018 Scientific Responsible for the laboratory and in-situ experimental investigations at Politecnico di Bari of Research Project funded by Special Commissioner of the National Government for urgent measures of reclamation, environmental improvements and redevelopment of Taranto.
Since 2018 Scientific Coordinator of the Memorandum of Understanding between the Civil, Environmental and Geomatic Engineering at University College of London (UK). For UCL: prof. Matthew Coop and prof. Beatrice Baudet.
Since 2018 Member of the Advisory Board of the International Research Centre For Clay Micromechanics https://www.irccm.net/
2018-2021 Scientific Responsible at Politecnico di Bari of the National Research Funds for PhD PON RI 2014-2020 -DOT13OUZWT n.3 - DRSATE XXXIII - Innovative solutions for chemo-mechanical stabilizations of marine sediments.
Since 2017 Member of the Board of Directors of the European Association ALERT-Geomaterials.
2016 Member of the TC at the 12th International Symposium on Landslides (ISL 2016).
Since 2015 Responsible of the International Relations at the Faculty of Civil and Environmental Engineering at Politecnico di Bari (Italy).
2015 Board Member for a permanent position of MCF at Université Joseph Fourier, Grenoble, France. Section 60 - profile: Geotechnics.
2015 Scientific Coordinator of the Joint PhD Summer School in Geotechnics between ETH Zurich and Politecnico di Bari.
2014 Scientific Coordinator of the Summer School “Advanced Experimental Geomechanics”.
Since 2010 Member of the International Society of Soil Mechanics and Geotechnical Engineering (ISSMGE).