Amministrazione

Scannerizza il codice QR per recuperare i contatti del personale.

Francesco Defilippis

Qualifica:
Ricercatori Universitari
SSD:
ICAR/14
Telefono:
+390805963872
Fax:
Email:
Indirizzo e-mail
Struttura di appartenenza:

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2016/2017

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
Morfologie urbane e tipologie edilizieARCHITETTURA (D.M. 270/04)comune
Laboratorio 2? di Progettazione architettonicaARCHITETTURA (D.M. 270/04)comune

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2015/2016

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
Laboratorio 2? di Progettazione architettonicaARCHITETTURA (D.M. 270/04)comune

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2014/2015

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
Laboratorio 2? di Progettazione architettonicaARCHITETTURA (D.M. 270/04)comune

Orario di Ricevimento

Dato non disponibile
FRANCESCO DEFILIPPIS si è laureato in Architettura nel 1993.
In qualità di borsista post laurea ha svolto attività di formazione alla ricerca prima presso la ETSAB-Escuela Tècnica Superior de Arquitectura de Barcelona (1994) e poi presso il CNR-IRIS di Bari (1995-96).
Nel 2000 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Progettazione Architettonica presso l’Università degli Studi di Palermo (ciclo XI – 1996-99), discutendo una tesi intitolata “Architettura in pietra e Stereotomia” (relatore: Prof. C. D’Amato Guerrieri).
In qualità di borsista post dottorato ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento dICAR del Politecnico di Bari (2001-03).
Dal 2004 è Ricercatore universitario del Politecnico di Bari per il S.S.D. ICAR/14 - “Composizione architettonica e urbana”.
Nel 2015 ha conseguito l’abilitazione alla funzione di Professore Universitario di Seconda Fascia, nel Settore Concorsuale 08/D1-Progettazione architettonica.

RUOLI ISTITUZIONALI
È componente del Collegio dei Docenti dei seguenti Dottorati di Ricerca: "Ingegneria Civile e Architettura", Politecnico di Bari, cicli: XXVII (2011-14) e XXVIII (2012-15); "Architettura: Innovazione e Patrimonio", Consorzio Argonauti (Politecnico di Bari - Università degli Studi Roma Tre), cicli XXIX (2013-16) e XXXII (2016-19).
Dal 2017 è Vice Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Architettura e Coordinatore della Scuola di Specializzazione in "Beni Architettonici e del Paesaggio" - Curriculum "Analisi e Restauro del Paesaggio" - del Politecnico di Bari.

ATTIVITA' DIDATTICA ISTITUZIONALE
Dal 2002 svolge attività didattica istituzionale con continuità, tenendo corsi di insegnamento appartenenti ai SSD ICAR/14 e ICAR/15 nell'ambito dei Laboratori di progettazione architettonica del Corso di Laurea Magistrale in Architettura del Politecnico di Bari.
Attualmente insegna “Composizione Architettonica 2” nel Corso di Laurea in Architettura e “Forme e caratteri dei paesaggi” nella Scuola di Specializzazione in "Beni Architettonici e del Paesaggio" del Politecnico di Bari.
È stato relatore e coordinatore del collegio dei docenti di numerosi Laboratori di laurea del CdLM in Architettura, attivati sulle tematiche relative alle linee di ricerca principali del Dipartimento dICAR. Alcune delle tesi prodotte in questi laboratori hanno ottenuto importanti premi e riconoscimenti di architettura ("Domus International Award for Restoration and Preservation", 2013; Premio Tesi di Laurea "Paesaggi, Architettura e Design Litici", MARMOMACC Verona, 2014; "XVII Premio di Laurea sull'Architettura Fortificata", Istituto Italiano dei Castelli, 2014).

ATTIVITÀ ACCADEMICA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE
1.Guest Professor presso università estere
Nell'ambito di programmi di mobilità per insegnamento all'estero, è stato Guest Professor presso le seguenti università: University of Montenegro, Faculty of Architecture of Podgorica (2016; 2017); Universidade de Coimbra, Departamento de Arquitectura (2016); Universidad de Sevilla, Escuela Técnica Superior de Arquitectura (2016); Rheinisch-Westfälische Technische Hochschule Aachen, Faculty of Architecture (2017); University of Sarajevo, Faculty of Architecture (2017).
2.Partecipazione a Congressi, Simposi, Convegni e Seminari
In qualità di Keynote Speaker o di relatore invitato/selezionato, ha partecipato a numerosi congressi, simposi, convegni e seminari nazionali e internazionali di architettura, tra cui: "Landscapes of water. History, Innovation and Sustainable Design" (Monopoli, 2002); "The Second International Congress on Construction History" (Cambridge-UK, 2006); "The Venice Charter revisited: Modernism and Conservation in the post-war World" (Venezia, 2006); "Sperimentare modelli insediativi comunitari" (Modena, 2009); "Il progetto di architettura fra didattica e ricerca" (Bari, 2011); "Culture dell'abitare a confronto" (Napoli, 2014); “Lo sguardo di Antonello. Architettura e Paesaggio nella città di Messina” (Messina, 2016); “Tratturi, beni comuni territoriali. Ricerche, idee, proposte dal mondo delle università e della ricerca” (Pescara, 2016); “La Città. Progetti Urbani” (Padova, 2017); “The Importance of Place” (Sarajevo, 2017); “I borghi più belli nell'area del Mediterraneo” (Cisternino, 2017); “Non solo al sisma la responsabilità dei crolli” (Bari, 2017).
3.Conferenze e lezioni presso università italiane ed estere
Su invito, ha tenuto numerose conferenze e lezioni ex cathedra presso università italiane ed estere, tra cui:
“Relaciones entre las formas de la tierra y las formas de la arquitectura (Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Barcelona, 2014); “Il suono di antiche canzoni” (Università degli Studi di Napoli "Federico II", 2015); “The "reconstruction" of the urban form. The case study of the abandoned ruined villages” (Departamento de Arquitectura de Coimbra, 2016); “Discontinuous polycentric city vs continuous sprawled city. The urban voids as a "resource" for the form of contemporary city” (Centro Universitário Barão de Mauá, Ribeirão Preto, 2016); “The re-construction of form of disused industrial areas. The case study of the Bay of Kotor” (Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Sevilla, 2016); “New, old and place. A virtuous relationship for the “re-construction” of urban form” (Faculty of Architecture of Sarajevo, 2017).
4.Workshop nazionali e internazionali di architettura
Ha organizzato e coordinato diversi workshop internazionali di architettura, tra cui: "Re_Build the Urban Form" (Monopoli, 2013); "Re_Inhabiting Anavatos” (Istanbul - Frig Valley - Chios, 2014); "Pol_IBA-Italo-Balkan Architecture" I e II edizione (Bari, 2016, 2018). In qualità di componente del Comitato Scientifico e di coordinatore di design teams, ha partecipato a numerosi workshop nazionali e internazionali di architettura, tra cui: "Ribeirão Preto Quadrilátero Central" (Centro Universitário Barão de Mauá, Ribeirão Preto, 2016); "Grottaminarda. Una nuova centralità per il Borgo della Fratta" (Grottaminarda, 2017); "Re_Think Latiano" (Latiano, 2017).
5.Organizzazione e cura di mostre di architettura
Ha organizzato e curato alcune mostre o sezioni di mostre di architettura nazionali ed internazionali, tra cui: "Progetto Sud", nell'ambito della mostra “Città di Pietra”, sezione della 10.Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia (Venezia, 2006);” Declinazioni architettoniche dell'esperienza insediativa comunitaria” (Modena, 2010); "Abitare la natura. Idee per una città possibile" (Polignano a Mare, 2011); "Architecture and the City in SE Europe" (Salonicco, 2012). Ha partecipato con propri progetti o con progetti elaborati in ambito didattico a numerose mostre di architettura nazionali ed internazionali, tra cui: “Expo dopo Expo. Scuole di architettura italiane per Milano” (Milano, 2016); “PAUMME I_Projects of Architecture & Urbanism in the Mediterranean and the Middle East” (Napoli, 2016); “La città. Progetti urbani” (Padova, 2017).

ATTIVITA' DI RICERCA SCIENTIFICA
In qualità di componente di unità di ricerca del Politecnico di Bari, ha partecipato alle seguenti ricerche nazionali ammesse a finanziamento: "La riforma tipologica e costruttiva della casa mediterranea" (PRIN 1999, coordinatore: Prof. C. D'Amato Guerrieri); " Aggiornamento tipologico e costruttivo dell'edilizia residenziale IACP: sperimentazione di nuovi modelli insediativi per Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Puglia, Umbria" (PRIN 2004, coordinatore: Prof. C. D’Amato Guerrieri); " Edilizia sociale e ambiente: case di classe A. Aggiornamento tipologico e costruttivo dell'edilizia residenziale in Lombardia, Puglia, Umbria " (PRIN 2007, coordinatore: Prof. C. D’Amato Guerrieri).
In qualità di componente di unità di ricerca, ha partecipato ad alcune ricerche di Dipartimento, finanziate dai Fondi di Ricerca di Ateneo del Politecnico di Bari, tra cui: "Il rinnovamento tipologico e costruttivo dei modelli abitativi mediterranei: la casa a corte unifamiliare nei tessuti ad alta densità edilizia" (FRA 2006, responsabile scientifico: Prof. C. Moccia); “L’Unità insediativa elementare. Paradigmi morfologici ‘sostenibili’ per la ri-costruzione della forma urbana nelle aree della dismissione” (FRA 2012, responsabile scientifico: Prof. Carlo Moccia).
Attualmente è tutor della tesi di DR, finanziata da fondi PON RI 2014-2020 - Dottorati Innovativi con caratterizzazione industriale, intitolata “Abitare e costruire in un paese antico: sicurezza e identità. Modelli e strategie di prevenzione del rischio sismico” (Ciclo XXXII, DR "Architettura: Innovazione e Patrimonio", Consorzio Argonauti, Politecnico di Bari - Università degli Studi Roma Tre).

ATTIVITA' DI RICERCA PROGETTUALE
La ricerca progettuale, orientata soprattutto verso i temi della progettazione urbana, si è svolta soprattutto attraverso la partecipazione a concorsi di architettura, con progetti risultati vincitori (Progetto per l’ampliamento della Casa di Riposo “Vittorio Emanuele II” in Trani, 1997; progetto per la riqualificazione di spazi e percorsi del centro storico di Rutigliano, 1998; Concorso nazionale di idee per la riqualificazione urbana di quattro sagrati nella città storica di Sulmona) e segnalati (Concorso europeo di progettazione per la riqualificazione di via Sparano e degli spazi pubblici del Borgo Murattiano di Bari). Questi progetti sono pubblicati su cataloghi di concorso e di mostre di architettura e su riviste di architettura nazionali e internazionali.
Tra le opere realizzate si segnala la Cappella Gentilizia nel Cimitero di Rutigliano (BA), pubblicata nel libro La ùltima casa (Gustavo Gili Ed., Barcellona 1999).

ATTIVITÀ EDITORIALE
È componente dei Comitati Scientifici delle collane editoriali internazionali “Città e paesaggi meridiani” (AION Edizioni Firenze) e “I Quaderni di EDA” (ARACNE Editrice, Roma). È, inoltre, componente del Comitato di redazione di AION, Rivista Internazionale di Architettura (AION Edizioni Firenze).
FRANCESCO DEFILIPPIS graduated in Architecture in 1993.
Thanks to postgraduate scholarships he carried out a research training first at ETSAB-Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Barcelona (1994) and later at CNR-IRIS Bari (1995-96).
In 2000 he earned the title of PhD in Architectural Design at the University of Palermo (Cycle XI - 1996-99), discussing a thesis titled "Stone Architecture and Stereotomy" (Supervisor: Prof. C. D'Amato Guerrieri).
As a postdoctoral fellow he carried out a research activity at the dICAR Department of Polytechnic University of Bari (2001-2003).
Since 2004 he has been an Assistant Professor in "Architectural and Urban Design" at Polytechnic University of Bari.
In 2015 he obtained the National Scientific Qualification as an Associate University Professor in the Competition Sector 08/D1-Architectural Design.

INSTITUTIONAL ROLES
He is member of the Teachers Board of the following PhD Courses: "Civil Engineering and Architecture", Polytechnic University of Bari, Cycles XXVII (2011-14), XXVIII (2012-15); "Architecture: Innovation and Heritage", Argonauti Consortium (Politecnico di Bari - Università degli Studi Roma Tre), Cycles XXIX (2013-16), XXXII (2016-19).
Since 2017 he has been Deputy Coordinator of the Master Degree Program in Architecture and Coordinator of the School of Specialization in "Architectural and Landscape Heritage" - Curriculum "Landscape Analysis and Restoration" - of Polytechnic University of Bari.

INSTITUTIONAL TEACHING ACTIVITY
His teaching activity has been carried out continuously since 2002, holding teaching courses belonging to the ICAR/14 and ICAR/15 SSD in the Architectural Design Studios of the Master Degree Program in Architecture of Polytechnic University of Bari.
Currently he is a professor of the course of “Architectural Design 2” in the Master Degree Program in Architecture and the course of “Forms and characters of landscapes” in the School of Specialization in "Architectural and Landscape Heritage" of Polytechnic University of Bari.
He has been Supervisor and Coordinator of the Academic Board of several Master Degree Workshops engaged on topics regarding the main research lines of dICAR Department. Some of the thesis produced by these workshops received important architectural awards and academic honors ("Domus International Award for Restoration and Preservation", 2013; Premio Tesi di Laurea "Paesaggi, Architettura e Design Litici", MARMOMACC Verona 2014; "XVII Premio di Laurea sull'Architettura Fortificata", Istituto Italiano dei Castelli, 2014).

NATIONAL AND INTERNATIONAL ACADEMIC ACTIVITY
1.Guest Professor at foreign universities
In the context of mobility programs for teaching abroad he has been Guest Professor at the following foreign universities: University of Montenegro, Faculty of Architecture of Podgorica (2016; 2017); Universidade de Coimbra, Departamento de Arquitectura (2016); Universidad de Sevilla, Escuela Técnica Superior de Arquitectura (2016); Rheinisch-Westfälische Technische Hochschule Aachen, Faculty of Architecture (2017); University of Sarajevo, Faculty of Architecture (2017).
2.Participation in Congresses, Symposiums, Conventions and Seminars
As a Keynote Speaker or invited/selected speaker, he took part in several national and international architecture congresses, symposiums, conventions and seminars, including: "Landscapes of water. History, Innovation and Sustainable Design" (Monopoli, 2002); "The Second International Congress on Construction History" (Cambridge-UK, 2006); "The Venice Charter revisited: Modernism and Conservation in the post-war World" (Venezia, 2006); "Sperimentare modelli insediativi comunitari" (Modena, 2009); "Il progetto di architettura fra didattica e ricerca" (Bari, 2011); "Culture dell'abitare a confronto" (Napoli, 2014); “Lo sguardo di Antonello. Architettura e paesaggio nella città di Messina” (Messina, 2016); “Tratturi, beni comuni territoriali. Ricerche, idee, proposte dal mondo delle università e della ricerca” (Pescara, 2016); “La Città. Progetti Urbani” (Padova, 2017); “The Importance of Place” (Sarajevo, 2017); “I borghi più belli nell'area del Mediterraneo” (Cisternino, 2017); “Non solo al sisma la responsabilità dei crolli” (Bari, 2017).
3.Conferences and lectures at Italian and foreign universities
As invited professor, he held several conferences and ex cathedra lectures at Italian and foreign universities, including: “Relaciones entre las formas de la tierra y las formas de la arquitectura (Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Barcelona, 2014); “Il suono di antiche canzoni” (Università degli Studi di Napoli "Federico II", 2015); “The ‘reconstruction’ of the urban form. The case study of the abandoned ruined villages” (Departamento de Arquitectura de Coimbra, 2016); “Discontinuous polycentric city vs continuous sprawled city. The urban voids as a ‘resource’ for the form of contemporary city” (Centro Universitário Barão de Mauá, Ribeirão Preto-Brasil, 2016); “The re-construction of form of disused industrial areas. The case study of the Bay of Kotor” (Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Sevilla, 2016); “New, old and place. A virtuous relationship for the ‘re-construction’ of urban form” (Faculty of Architecture of Sarajevo, 2017).
4.National and International Architecture Workshops
He organized and coordinated several national and international architecture workshops, including: "Re_Build the Urban Form" (Monopoli, 2013); "Re_Inhabiting Anavatos” (Istanbul - Frig Valley - Chios, 2014); "Pol_IBA-Italo-Balkan Architecture", 1st and 2nd editions (Bari, 2016, 2018). As a member of the Scientific Board or coordinator of design teams, he took part in several national and international architecture workshops, including: "Ribeirão Preto Quadrilátero Central" (Centro Universitário Barão de Mauá, Ribeirão Preto-Brasil, 2016); "Grottaminarda. Una nuova centralità per il Borgo della Fratta" (Grottaminarda, 2017); "Re_Think Latiano" (Latiano, 2017).
5.Organization and editing of national and international architecture exhibitions
He organized and curated some national and international architecture exhibitions or sections of exhibitions, including: "Project South", within the exhibition “Cities of Stone”, thematic section of 10.Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia (Venezia, 2006); “Declinazioni architettoniche dell'esperienza insediativa comunitaria” (Modena, 2010); "Abitare la natura. Idee per una città possibile" (Polignano a Mare, 2011); "Architecture and the City in SE Europe" (Thessaloniki, 2012). With his projects or with projects elaborated in the academic context, he took part in several national and international architecture exhibitions, including: “Expo dopo Expo. Scuole di architettura italiane per Milano” (Milano, 2016); “PAUMME I_Projects of Architecture & Urbanism in the Mediterranean and the Middle East” (Napoli, 2016); “La città. Progetti urbani” (Padova, 2017).

SCIENTIFIC RESEARCH ACTIVITY
As a member of research units of Polytechnic University of Bari, he took part in the following funded national researches: "The typological and constructive 'reform' of the Mediterranean house" (PRIN 1999, Scientific Coordinator Prof. C. D'Amato Guerrieri); "Typological and constructive update of the IACP housing. Testing of new settlement models for Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Puglia and Umbria" (PRIN 2004, Scientific Coordinator Prof. C. D'Amato Guerrieri); "Social housing and environment: ‘A’ class housing. Constructive and typological update of housing in Lombardy, Apulia and Umbria" (PRIN 2007, Scientific Coordinator Prof. C. D'Amato Guerrieri).
As a member of local research units, he participated in some Department researches, funded by the Research Funds of Polytechnic University of Bari, including: "The typological and constructive renovation of the Mediterranean inhabiting models: the one-family courtyard house in high density urban fabric" (FRA 2006, coordinator Prof. C. Moccia); “The basic settlement unit. Sustainable morphological paradigms for the reconstruction of urban form in the disused areas” (FRA 2012, coordinator Prof. C. Moccia).
Currently he is the Supervisor of the PhD thesis, funded by PON RI 2014-2020 - Innovative PhDs with industrial characterization, entitled “Inhabiting and building in an ancient country: Safety and Identity. Models and strategies for seismic risk prevention” (Cycle XXXII, PhD Course "Architecture: Innovation and Heritage", Argonauti Consortium: Politecnico di Bari - Università degli Studi Roma Tre).

DESIGN RESEARCH ACTIVITY
His project research, especially geared towards the issues of urban design, was conducted mainly through participation in architectural competitions. He is the author of winning projects (project for the widening of the House of Rest "Vittorio Emanuele II" in Trani, 1997; project for the rehabilitation of areas and streets of the old town of Rutigliano, 1998; Europan 8 - Palermo; National Competition of ideas for the urban regeneration of four churchyards in the old town of Sulmona) and mentioned projects (European Competition design for the redevelopment of via Sparano and the public spaces of the Murattiano borough). These projects are published in catalogs of the competition and architectural exhibitions and in national and international architectural magazines.
Among the realized works it is note the Noble Funeral Chapel in the Cemetery of Rutigliano (BA), published in the book "The Last House" (Ed. Gustavo Gili, Barcelona 1999).

PUBLISHING ACTIVITY
He is a member of the Scientific Committees of the international series “Città e paesaggi meridiani” (AION Edizioni Firenze) and “I Quaderni di EDA” (ARACNE Editrice, Roma). Moreover, he is a member of the Editorial Board of AION, International Architecture Magazine (AION Edizioni Firenze).