Amministrazione

Scannerizza il codice QR per recuperare i contatti del personale.

Monica Livadiotti

Qualifica:
Ricercatori Universitari
SSD:
ICAR/18
Telefono:
Fax:
Email:
Indirizzo e-mail
Struttura di appartenenza:

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2016/2017

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
STORIA DELL'ARCHITETTURA IARCHITETTURA (D.M. 270/04)comune
STORIA DELL'ARCHITETTURA IARCHITETTURA (D.M. 270/04)comune

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2015/2016

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
STORIA DELL'ARCHITETTURA IARCHITETTURA (D.M. 270/04)comune

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2014/2015

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
STORIA DELL'ARCHITETTURA IVARCHITETTURA (D.M. 270/04)comune

Orario di Ricevimento

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Mercoledì 17:00 18:30Dipartimento DICAR, II piano, stanza 2.20
Note: Si prega possibilmente di inviare prima una mail, per essere avvertiti in caso di impegni della docente.
Titoli di studio, attività didattica e accademica
Nel 1981 si laurea in Architettura, summa cum laude, con tesi in Restauro dei Monumenti dal titolo “L’Area Sacra di Largo Argentina, tutor prof. Paolo Marconi, presso l’Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’.
Nel 1984 è vincitrice di borsa di studio presso la regione Lazio, settore disciplinare ‘architettura e ingegneria’,per la catalogazione dei beni architettonici dell’area territoriale di Latina.
Dal 1985 al 1987 allieva della Scuola Archeologica Italiana di Atene.
Dal 1988 al 1993 e dal 1998 al 2001 è comandata in qualità di architetto, al fine di svolgere ricerche a Creta e nel Dodecaneso, presso la Scuola Archeologica Italiana di Atene.
Nel 2001 ha conseguito il diploma di Specializzazione– Master biennale, in “Didattica dell’antico” presso la Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Ferrara.
Dal 2001 al dicembre 2005 è professore a contratto di Storia dell’Architettura Antica e Medievale presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari.
Nell’ottobre 2004 risulta vincitrice del concorso a un posto di ricercatore universitario presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari per il settore scientifico-disciplinare ICAR/18 “Storia dell’Architettura”.
Attualmente è titolare del corso di Storia dell’Architettura Antica e del corso di Tecniche e tecnologie costruttive del mondo antico.
Dal 2005 al 2013 fa parte del collegio del dottorato di ricerca proposto dall'Università degli Studi di Macerata dal titolo: "ARCHEOLOGIA ROMANA NEL MAGHREB E IN CIRENAICA".
Anno accademico di inizio: 2005 - Ciclo: XXI - Durata: 3 anni.
-Dal 2013 fa parte del collegio del dottorato di ricerca "ARCHITETTURA: INNOVAZIONE E PATRIMONIO" del consorzio tra Università "ROMA TRE" e il Politecnico di Bari.
- Dall'anno accademico 2013-2014 è titolare del corso di Tecnologie e tecniche costruttive del mondo antico presso la Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del Politecnico di Bari.
- Dall'anno accademico 2014-15 è, su designazione del Rettore, membro Presidio della Qualità (PQA) del Politecnico di Bari.
- Nel 2015 consegue l’abilitazione all’insegnamento per la seconda fascia, settore scientifico-disciplinare L-Ant 07.
- Nel 2016 consegue l’abilitazione all’insegnamento per la seconda fascia, settore scientifico-disciplinare ICAR 18.
- Dall'anno accademico 2016-17 è nominata Direttore della Scuola in Beni Architettonici e del Paesaggio del Politecnico di Bari.
- Nel periodo 06-10/03/2017 è visiting professor presso l’Istituto di Archeologia di Albania sulla base del programma GfNA-II-C-Annex IV-Erasmus+ HE Staff Mobility Agreement for teaching – 2016
- Nel periodo 20-21 marzo 2017 è invitata dalla Scuola di Specializzazione in Archeologia di Padova a tenere un seminario sull’architettura e l’urbanistica di Kos.
- Dal luglio 2017 è inserita nell’elenco degli Esperti di Sistema ANVUR.


Attività di ricerca
A partire dal 1985 partecipa regolarmente alle annuali campagne di scavo della Scuola Archeologica Italiana di Atene a Gortina di Creta.
A partire dal 1986 partecipa, per conto della Scuola Archeologica Italiana di Atene, alle campagne annuali di rilievo e studio di monumenti antichi a Rodi e a Coo volte alla pubblicazione degli scavi condotti dagli italiani tra il 1912 e il 1945.
Nel 1990 ha partecipato ad una campagna di rilievo dei monumenti dell’acropoli di Pallantion, nel Peloponneso, nell’ambito di una collaborazione tra la Scuola Italiana e il prof. Østby, direttore dell’Istituto Archeologico Norvegese di Atene.
Dal 1990 partecipa per la parte italiana ad un progetto di collaborazione tra la Scuola Archeologica Italiana di Atene, le Eforie Archeologiche Preistorico-Classica e Bizantina del Dodecaneso e il Ministero della Cultura greco finalizzato alla pubblicazione della topografia della città di Coo nelle varie fasi della sua storia (dall'età del bronzo al VII sec. d.C.) attraverso lo studio degli scavi italiani e greci compiuti tra il 1912 e il 2000.
Nel 1994 partecipa, per conto della X Ripartizione del Comune di Roma, ad una campagna di rilievo ed inquadramento topografico dell'area archeologica di Largo Argentina a Roma.
A partire dal 2001 è impegnata in campagne di rilievo e studio di monumenti antichi a Leptis Magna, in accordo con il Libyan Department of Antiquities e il Centro Studi per l'Africa Romana dell'Università degli Studi di Macerata. In particolare, si dedica allo studio architettonico del tempio di Roma e Augusto e della Curia.
Nel 2003,nel 2005 e nel 2009 partecipa alle campagna di scavo a Gortina di Creta dirette dal prof. Enzo Lippolis della Facoltà di Lettere dell’Università di Roma “La Sapienza”, finalizzate ad indagare il tempio ellenistico a nord del quartiere del Pretorio.
Dal 2004 e nel 2005 partecipa, per conto del Politecnico di Bari e in collaborazione con l’Istituto Archeologico di Studi Egei di Rodi, alla campagna di catalogazione dei frammenti architettonici dell’area di Città Murata a Kos.A partire dal 2008 la ricerca si estende al santuario di Apollo dell'isola di Kalymnos.
A partire dal 2009 è impegnata in campagne di rilievo e studio del teatro di Althiburos (Tunisia), in accordo con l'Institut du Patrimoine de Tunisie e il Dipartimento di Archeologia dell'Università degli Studi di Macerata.
Dal 2012 dirige con L. Caliò ein collaborazione con l'Ente Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento, ricerche archeologiche nel santuario romano noto come Iseion. Il progetto è stato finanziato da un POR di 470,000 euro che ha permesso una campagna di scavo da novembre 2014 a giugno 2015.
Dal 2013 dirige con G. Rocco e in collaborazione con la 22° Eforia Preistorico-Classica di Rodi, ricerche archeologiche presso il santuario di Afrodite a Rodi città.
Dal 2013 dirige con G. Rocco e in collaborazione con l'Istituto Archeologico di Studi Egei di Rodi, ricerche archeologiche presso il santuario di Zeus Atabyrios a Rodi.
Dal 2015 dirige con G. Rocco e in collaborazione con la Eforia alle Antichità di Mitylini-Lesbos, lo studio architettonico del teatro ellenistico di Mitilene.

Partecipazione a Convegni e mostre
Nel 1993 realizza, per la Scuola Archeologica Italiana di Atene, a Rodi la mostra dal titolo La presenza italiana nel Dodecaneso tra il 1912 e il 1948. La ricerca archeologica, la conservazione, le scelte progettuali. Successivamente ne cura le ulteriori edizioni a Roma (1996), ad Atene e Coo (1997), a Napoli e Reggio Calabria (1998), Agrigento, Taranto e Bari (1999).
- Dal 27 al 30 settembre 1993 partecipa a Rodi, insieme all’arch. G. Rocco, al Convegno di studi Νεές πόλεις πάνο σε παλιές (Città nuove su città antiche) con un intervento dal titolo Το Ριθμικό Σχέδιο της Κω (1934). Μελέτη μιας αρχαιολογικής πόλις (Il piano regolatore di Coo (1934): un progetto di città archeologica).
monica livadiotti - curriculum vitae 5
- Dal 24 al 29 ottobre 1993 partecipa, insieme all’arch. G. Rocco, al Convegno Internazionale Ρόδος 2400 χρόνια. Η Πόλη της Ρόδου από την ίδρυση της μέχρι την κατάληψη από τους Τούρκους (1523)(Rodi, 2400 anni. La città di Rodi dalla sua fondazione fino alla conquista da parte dei Turchi), con un intervento dal titolo Il tempio di Athana Polias a Ialiso: un contributo alla conoscenza dell’architettura rodia.
- Nel maggio del 1995 partecipa, insieme all’arch. G. Rocco, al Convegno organizzato dall’École Française d’Athènes Construction publiques et programmes édilitaires en Grèce du IIe s. av. J-C. au 1e s. ap. J-C., con un intervento dal titolo Il santuario di Asclepio, Igeia ed Omonia nel demo di Istmo a Coo.
- Nel periodo 2-4 maggio 1997 partecipa, insieme all’arch. G. Rocco, al Convegno Internazionale di Studi Ιστορία, Τέχνη και Αρχαιολογία της Κω, Ι Διεθνές Συνέδριο, organizzato dal Comune di Coo, con un intervento dal titolo Note sull’area di Città Murata a Coo: primi risultati di una rilettura dei monumenti.
- Nel periodo 23-29 settembre 2000 partecipa al convegno Creta romana e protobizantina, organizzato ad Iraklion (Creta) dalla Scuola Archeologica Italiana di Atene con un intervento dal titolo Criteri di datazione delle murature di età romana a Cortina. Confronti con altre aree di Creta.
- Nel periodo 28-30 marzo 2003 partecipa, con il collega G. Rocco, al convegno Archeologia italiana in Libia: esperienze a confronto, organizzato a Macerata e a Fermo dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Macerata, con un intervento dal titolo Il tempio di Roma e Augusto nel Foro Vecchio di Leptis Magna: note preliminari.
- Il 27 aprile 2004 partecipa alla Giornata di Studi Missione archeologica di Gortina: lavori in corso, organizzata presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali dalla Scuola Archeologica Italiana di Atene, con un intervento dal titolo: Il Pretorio: fasi e tecniche costruttive.
- Il 24 marzo 2006, nell’ambito delle conferenze seminariali del Dottorato di Ricerca dell’Università degli Studi di Macerata sull’ Archeologia romana nel Maghreb e in Cirenaica, tiene un seminario dal titolo Origine e formazione del modello templare a Leptis Magna.
- Nel periodo 1-8 ottobre 2006 partecipa con un proprio contributo al 10th International Cretological Congress, Chania (Creta), L’intervento ha per titolo Aspetti architettonici cretesi di età tardo-ellenistica: il caso del Ginnasio al Pretorio di Gortina poi pubblicato nei relativi Atti (2011).
- Il 28 febbraio 2007, presso il Dipartimento di Archeologia dell’Università degli Studi “Alma Mater” di Bologna, tiene un seminario dal titolo Le ricerche italiane a Kos: nuove acquisizioni.
- Il 25 settembre 2008 partecipa a Roma al XVII Convegno dell’Associazione Internazionale di Archeo-logia Classica “Incontri tra culture nel mondo mediterraneo antico” (22-26 settembre 2008), con un proprio contributo dal titolo Processi di standardizzazione del cantiere ellenistico: il caso di Kos, pubblicato nel 2010 nei relativi Atti.
- Il 20 febbraio 2009 partecipa al IV Congresso dell’Associazione italiana di storia urbana (AISU), La città e le reti, Milano, 19-20-21 febbraio 2009, con un proprio contributo dal titolo La rete idrica della Kos di età romana: persistenze e modificazioni rispetto alla città ellenistica, in pubblicazione presso la rivista di archeologia e architettura antica on-line Thiasos.
- Nel novembre 2010, insieme a E. Lippolis, L. Caliò, I. Baldini, C. Giatti, partecipa con un proprio contributo dal titolo "Gortys of Crete. The excavation of the Nymphaeum block" al Archaeological Work in Crete 2,Proceedings of the 2nd Meeting Rethymnon (Crete), 26 - 28 November 2010.
- Nel dicembre 2010 partecipa a Sassari al XIX Convegno di Studi sull’Africa Romana Trasformazione dei paesaggi del potere nell’Africa settentrionale fino alla fine del mondo antico, Sassari-Alghero, 16-19 dicembre 2010, con un contributo dal titolo: G. Rocco, M. Livadiotti, La Curia del Foro Vecchio di Leptis Magna: risultati preliminari di un nuovo studio architettonico, pubblicatonei relativi Atti.
- Nell’aprile del 2011 partecipa a Kos al Convegno Internazionale di Studi The agora in the Mediterranean from Homeric to Roman times, tenuto a Kos (Grecia), dal 14 al 17 April 2011, con un contributo dal titolo: The Agorà of Kos: the Roman phase, edito nei relativi Atti.
- Nel settembre 2013 coordina, insieme a Francesca Martorano, una sessione specifica, dal titolo "La città recuperata. Descrizione e storia urbana da rilievi di scavo e iconografie antiche", nell'ambito del Convegno "Visibile e invisibile: percepire la città tra descrizioni e omissioni", Catania, 12-14 settembre 2013. Allo stesso convegno ha partecipato con un proprio contributo, dal titolo: La pianta IGM di Kos del 1926: dati per la topografia antica, in corso di stampa nei relativi Atti.
- 30 settembre 2013, Università degli Studi Alma Mater di Bologna, conferenza dal titolo "Le ricerche del Politecnico di Bari a Kos (Grecia)" nell'ambito dell'edizione del numero speciale della rivista Archeologia Viva dedicato alle ricerche italiane a Kos.
9-10/12/2013 (Rome). International Congress “FORUM Strutture, funzioni e sviluppo degli impianti forensi in Italia (IV sec. a.C.- I sec. d.C.)”. Titolo del contributo: R. Belli, L. Caliò, M. Livadiotti, L’area forense di Agrigento.
29-31/10/2014 (Aarhus): International Congress “ Cityscapes & monuments of remembrance in western Asia Minor” . Titolo del contributo: G. Rocco, M. Livadiotti, Building the route over time: the Hellenistic plateia of Kos.
29-30/11/2014 (Agrigento) .Seminario “Paesaggi urbani tardo antichi: casi a confronto”. Titolo del contributo: : M. Albertocchi, L.M. Caliò, A. Fino, F. Giannella, G. Gierogiannis, M. Livadiotti, Lo scavo dell’Iseion di Agrigento: nuovi dati e prospettive.
27-29/05/2015 (Rome)”: International Conference “Il sacrificio. Forme rituali, linguaggi e strutture sociali”. Titolo del contributo: : P. Triantaphyllides, G. Rocco, M. Livadiotti, Il santuario di Zeus sul monte Atabyros a Rodi: note preliminari.
Nel giugno 2016 è nel Comitato organizzatore del Convegno internazionale “Theatroeideis. L’immagine della città, la città delle immagini”, organizzato presso il Dipartimento DICAR del Politecnico di Bari dal 15 al 19 giugno 2016. Nell’ambito del Convegno partecipa con un proprio contributo dal titolo: Monumentalizzare l’accesso alla città dal mare. Fronti di età imperiale nelle città portuali del Mediterraneo.
29/06/2016 Partecipa ad Agrigento alla Giornata Internazionale di studi dal titolo “Agrigento ellenistico-romana: coscienza identitaria e margini di autonomia”, promossa dal Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi e la cattedra di Storia della Sicilia antica dell’Università di Catania. Nell’ambito dell’iniziativa partecipa, con A. Fino, con un contributo dal titolo: Architettura e tecniche costruttive ad Agrigento tra età ellenistica e prima età romana.
Nei giorni 16-17 gennaio 2017 partecipa a Napoli, con un proprio contributo dal titolo “Costruire l’immagine del Dodecaneso tra identità italiana e Oriente immaginifico” al Convegno Internazionale “Immaginare il Mediterraneo. Architettura, arti, fotografia”.
Nei giorno 15-16 febbraio 2017 partecipa con un proprio intervento dal titolo “The infrastructure of a Hellenistic town, the example of Kos” alla Giornata di Studi “Urban and rural space in the Greek poleis world” organizzato presso l’Università di Uppsala da K. Hoghammar.
Nei giorni 6-7 aprile 2017 partecipa a Napoli, con un contributo a firma di G. Rocco e M. Livadiotti dal titolo “Conoscenza e intervento per il Capitolium e per il Foro Triangolare”” al Convegno “Restaurando Pompei. Dibattito e riflessioni a margine del Grande Progetto Pompei”.
Nei giorni 2-3- dicembre 2017 insieme a Giorgio Rocco partecipa ad Agrigento, con un contributo dal titolo "Il teatro di Mitylene: primi risultati di uno studio architettonico" alla XI edizione delle Giornate Gregoriane organizzate dall'Ente parco della Valle dei Templi, dal titolo Theomai. Teatro e società in età ellenistica.
Nei giorni 24-27 gennaio 2018, ad Atene, partecipa alla Conferenza Internazionale "Karia and the Dodekanese. Cultural interrelations in the south-eastern Aegean ca. 500 BC – AD 500" organizzato dal Danish Institute at Athens, con un contributo dal titolo "Kos: the official language of the Imperial architecture ".


Partecipazione a comitati editoriali
-Dal 1990 collabora con la rivista “Palladio” per la quale cura la rubrica delle recensioni per l’antico.
-Dal 2011 fa parte della Redazione della rivista "Thiasos" Rivista on-line di Archeologia e Architettura antica, codiretta da Giorgio Rocco e Enzo Lippolis..
-Dal 2011 fa parte della Redazione della collana di Monografie collegata alla rivista "Thiasos" Rivista on-line di
Archeologia e Architettura antica.
- Dal 2016 fa parte della Redazione della Rivista QuAD – Quaderni di Architettura e Design, diretta da Gianpaolo Consoli.

Affiliazioni
Dal 2009, socio del Centro di Studi per la Storia dell'Architettura (CSSAr).
Dal 2010, socio dell'Associazione Italiana Storici Urbani (AISU).
Qualifications, scholarships
1981: graduates summa cum laude in Architecture (Restauration of Monuments), in 1981 with a thesis about “The sacred area of Largo Argentina at Rome”, tutor prof. Paolo Marconi.
1984: she participates to an open competition for 137 fellowships in “architecture and engineering”, proclaimed with a resolution of the Latium Regional Council no. 6810 of December 23th, 1981.
Since 1985, as a winner of an open competition for a fellowship as an architect, regularly participates to the annual campaigns of excavation at Gortyn in Crete carried on by the Italian Archaeological School.
Since 1986, as a winner of an open competition for a fellowship as an architect, she participates, on behalf of the Italian Archaeological School in Athens, to the annual campaigns of survey and study of ancient monuments of Kos, intended to publish the excavations conducted by Italians between 1912 and 1945.
In 1988 she had a contract as an architect (Decree of the Ministry of the Public Education of the 30th of July 1988) at the Italian Archaeological School in Athens. The same contract has been renewed in the years 1989-90, 1990-91, 1991-92, 1992-93 and in the period 1998-2001 to continue the researches already undertaken in Greece and to edit the scientific publications of the Italian Archaeological School.
Since 1990 she collaborates with the scientific review «Palladio» as editor of History of Ancient Architecture publications reviews.
In 2001 she took the master degree in “Didactics of the Ancient History” at the University of Ferrara, Faculty of Literary Studies, instituted by the law no. 341/1990, art. no. 6. She passed the final examination on 23rd of February 2001.
From 2001 to December 2005, she is lecturer of History of the Ancient and Medioeval Architecture at the Polytechnic of Bari, Faculty of Architecture.
In October 2004 she win an open competition for a post as a University researcher at the Polytechnic of Bari, Faculty of Architecture, for the scientific-teaching area ICAR/18 “History of Architecture”, proclaimed with the Chancellor decree no. 200 of the 26th of March 2004. She was engaged as a researcher on December 2004. Now she is regular teacher of History of Ancient Architecture.
Besides, since 2005, she is in the committee for the University of Macerata doctorate about "Roman Archaeology in Maghreb and Cyrenaica".
Since 2013 she is professor at the School of Specialization in Architectural Heritage and Landscape of the University of Bari (History of Greek and Roman constructive techniques).
Since 2013 she is in the committee for the doctorate "Architettura: innovazione e patrimonio" organized by the consortium Università "Roma Tre" - Polytechnic of Bari.
Since 2014 she is member of the Polytechnic PQA.
Since 2016 she is Director of the Post Graduate School for Cultural Heritage and Landscape of the Polytechnic of Bari.

Scientific activity
From 1985 to 1987 she is member of the Italian Archaeological School of Athens.
Since 1985 she regularly participates to the campaigns of excavation at Gortyn in Crete carried on by the Italian Archaeological School.
Since 1986 she regularly participates to the campaigns of survey and study of monuments of Kos carried on by the Italian Archaeological School and, since 2001, by the Polytechnic of Bari.
Since 1990 she participates, for the Italian side, at a cooperation project between the Italian Archaeological School, the Dodecanese Archaeological and Byzantine Ephorate and the Hellenic Ministry of Culture, aimed to the publication of the ancient topography of Kos in different phases (from the bronze age to the VII cent. AD) through the study of the Italian and Greek excavations carried on from 1926 to 2000.
On behalf of the Italian Archaeological School in Athens, on October 1993, together with Giorgio Rocco, she edited in Rhodes the exhibition The Italian presence in Dodecanese (1911-1945). The archaeological research, the conservation, the planning choises.
In 1994 she participated at a campaign of survey and topographical frame of the archaeological area of Largo Argentina in Rome, on behalf of the X Department of the Municipality of Rome.
Since 2001 she has been engaged in campaigns of survey and study of ancient monuments of Leptis Magna, especially in order to define the different phases in the history of the temple of Roma and Augustus and the Curia in the so-called Forum Vetus.
In 2003, 2005 and 2009 she participates to the campaigns of excavation in Gortyna (Crete), directed by prof. Enzo Lippolis (University of Rome “Sapienza”), in order to investigate the Hellenistic temple situated north of the Praetorium site.
Since 2004 she directs with G. Rocco and in collaboration with the Archaeological Institute for the Aegean Studies of Rhodes, the catalogue of the architectonical fragments of the archaeological areas of Kos and the architectural study of the monuments of the Hellenistic and Roman Kos.
Since 2008 she participates, in collaboration with the 22° Prehistoric-Classical Ephorate, in archeological researches in the Sanctuary of Apollo Dalios at Kalymnos finalized to a reconstruction of the architecture of the sanctuary.
Since 2012 she directs with G. Rocco and in collaboration with the 22° Prehistoric-Classical Ephorate, the archeological researches in the Sanctuary of Zeus Atabyrios at Rhodes finalized to a reconstruction of the architecture of the sanctuary.
Since 2012 she directs with L. Caliò and in collaboration with the Ente Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento, the archeological researches in the Roman sanctuary of Agrigento (so-called Iseion). The project has enjoyed a ROP funding of 470,000 Euros which allowed to work continuously between November 2014 and June 2015.
Since 2013 she directs with G. Rocco and, in collaboration with the 22° Prehistoric-Classical Ephorate, in archeological researches in the Sanctuary of Aphrodite at Rhodes.
In 2015 she directs with G. Rocco and in collaboration with the Prehistoric-Classical Ephorate of Mitylini-Lesbos, the first campaign for a new architectural study of the Hellenistic theatre of Mitylini.

Participation at Seminars / Congresses
October1993 (Rhodes): International Conference Ρόδος 2400 χρόνια. Η Πόλη της Ρόδου από την ίδρυση της μέχρι την κατάληψη από τους Τούρκους (1523).
May 1995 (Athens): International Conference “Construction publiques et programmes édilitaires en Grèce du IIe s. av. J-C. au 1e s. ap. J-C.”.
May 1997 (Kos): International Conference Ιστορία, Τέχνη και Αρχαιολογία της Κω, Ι Διεθνές Συνέδριο.
September 2000, Iraklion (Crete): International Conference “Creta romana e protobizantina”.
October 2006 (Chania, Crete): 10th International Cretological Congress.
September 2008 (Rome): XVII AIAC Congress “Meetings between cultures in the ancient Mediterranean”.
February 2009 (Milan): IV AISU Congress “ La città e le reti”.
November 2010 (Rethymnon - Crete): 2nd Archaeological Work in Crete, Rethymnon.
December 2010 (Sassari): XIX International Congress on Roman Africa “Trasformazione dei paesaggi del potere nell’Africa settentrionale fino alla fine del mondo antico”.
April 2011 (Kos): International Congress “ The agora in the Mediterranean from Homeric to Roman times”.
September 2013 (Catania): VI AISU Congress "Visibile e invisibile: percepire la città tra descrizioni e omissioni”.
December 2013 (Rome). International Congress “FORUM Strutture, funzioni e sviluppo degli impianti forensi in Italia (IV sec. a.C.- I sec. d.C.)”.
October 2014 (Aarhus): International Congress “Cityscapes & monuments of remembrance in western Asia Minor”.
November (Agrigento): Seminar “Paesaggi urbani tardo antichi: casi a confronto”.
May 2015 (Rome): International Conference “Il sacrificio. Forme rituali, linguaggi e strutture sociali”.

Editorial boards:
- Since 1990: she collaborates with the scientific journal “Palladio” for reviews of papers dealing with history of ancient architecture.
- Since 2011: member of editorial board of the on-line scientific journal “Thiasos”.
- Since 2011: member of editorial board of the monographic series connected with the scientific journal “Thiasos”.
- Since 2016: member of editorial board of the on line journal “QuAD. Rivista di Architettura e design”.

Affiliations:
Since 2009: member of the Centro di Studi per la Storia dell'Architettura (CSSAr).
Since 2009: member of the Italian Association of urban History (AISU).
Since 2011: member of drafting committee of the on-line scientific review “Thiasos”.

ASN competition
In ASN 2012 she qualified as associate professor for Icar 18
In ASN 2013 she qualified as associate professor for L-Ant/07